WEF – CUMINAIVEL

In occasione del World Economic Forum (WEF) a Davos l'esercito fornisce un contributo fondamentale per la sicurezza. La responsabilità dell'impiego spetta al Cantone dei Grigioni. Vengono impiegati al massimo 5000 soldati. Il portale d'informazione CUMINAIVEL li segue.

ae9afc0c-e413-4a78-adb4-4edbe8c145aa

Militari

Su questo sito i militari possono trovare contributi sul loro impiego nel quadro del World Economic Forum (WEF) 2019 a Davos.

Cuminaivel sul vostro cellulare:

iOS: aprire il sito www.cuminaivel.ch nel browser. Cliccare sull’icona condividere. Scegliere «Aggiungi a Home». Per Android: aprire il sito www.cuminaivel.ch nel browser. Selezione l’Overflow-Menu (i tre punti verticali) e scegli «Aggiungi a schermata Home».

Messaggi / Rapporti


Cittadine e cittadini

Qui potete trovare informazioni sugli ultimi avvenimenti e conoscere persone nell'ambito dell'impiego per il WEF.

Messaggi / Rapporti

18.01.2019

CUMINAIVEL | Nessun WEF senza l'esercito
Ablad

Sono iniziati i preparativi dell'esercito per l'impiego a favore del Cantone dei Grigioni in occasione dell'incontro annuale del World Economic Forum (WEF) 2019 a Davos. Numerosi militari lavorano attualmente all'allestimento del dispositivo di sicurezza.

18.01.2019

CUMINAIVEL | Scrutare il cielo, neve permettendo
01_Artikelbild

La forte nevicata rappresenta una sfida in più per i militari che gestiscono il sistema TAFLIR. L'aiuto degli specialisti di montagna è indispensabile.

16.01.2019

CUMINAIVEL | Testare l’impiego
Microdispo-2

I mezzi telematici e la rete funzionano come previsto? A queste e ad altre domande hanno risposto nel corso del fine settimana i militari del battaglione di onde direttive 32. I processi funzionano e il battaglione è pronto ad assolvere il compito ricevuto.

16.01.2019

CUMINAIVEL | Impiego in condizioni climatiche estreme
Paraski

Per i campionati mondiali di para sci alpino svizzero sul pendio della Madrisa a Klosters, i militari della compagnia zappatori 6/2 hanno installato oltre sei chilometri di reti di sicurezza, a volte lavorando con la neve che arrivava loro ai fianchi.

15.01.2019

CUMINAIVEL | Appena eletto e già al fronte
peter-peyer

Peter Peyer, Consigliere di Stato grigionese socialista, è in carica dal 1. gennaio 2019. Anche se Peyer ha rifiutato il servizio militare dopo il suo quarto corso di ripetizione, come Direttore del Dipartimento di giustizia, sicurezza e sanità lavora a stretto contatto con la polizia e l'esercito.

15.01.2019

CUMINAIVEL | Dal cielo è scesa una montagna di neve
Con così tanta neve pulire il parcheggio è stato un gran lavoro!

L’arrivo della massiccia nevicata è corrisposta all’entrata in servizio della maggior parte dei militari che saranno impiegati al WEF. Il manto nevoso ha causato qualche disguido.

15.01.2019

CUMINAIVEL | Una pizza per il campione di boxe
Restaurant «Da Toni»

Per gli ospiti mondiali che giungono a Davos per il WEF i pub diventano graditi punti di ritrovo. Due ristoratori raccontano le loro esperienze.

14.01.2019

CUMINAIVEL | Tenute mimetiche in mezzo alla neve
fahnenuebergabe

L'inverno ha steso il suo spesso manto nevoso sui Grigioni. Il battaglione fanteria di montagna 85 non si lascia impressionare dalla quantità di neve e inizia il suo annuale servizio con la tradizionale presa della bandiera.

14.01.2019

CUMINAIVEL | Wir – nus – noi – nous
Wir - nus - noi - nous

È raro che si sia in servizio da soli. Ciononostante durante l’impiego ci si può sentire soli. Il cappellano sottolinea quindi l'importanza del «noi» nella truppa.

14.01.2019

CUMINAIVEL | Libertà controllata anche al di sopra delle nuovole
20141699

La coordinazione della difesa aerea è garantita dalla Centrale d’impiego difesa aerea. L'anno scorso, i jet da combattimento sono stati allarmati circa 260 volte. Durante il World Economic Forum (WEF) la Centrale d’impiego è quindi particolarmente sollecitata.

14.01.2019

CUMINAIVEL | I gilet gialli di Davos
I gilet gialli di Davos

All’arrivo a Davos degli ospiti i militari delle truppe del genio hanno già completato il loro lavoro. Per garantire la sicurezza durante questo grande evento installano diversi chilometri di barriere territoriali. Un lavoro titanico.

12.01.2019

CUMINAIVEL | La truppa sotto i riflettori
La truppa sotto i riflettori

Di cosa si occupano le truppe dell’Esercito svizzero impiegate a favore del Canton Grigioni nell’ambito della sicurezza del World Economic Forum (WEF) di Davos? Cuminaivel, il giornale delle forze di sicurezza in impiego, sviscera tutti i dettagli.

12.01.2019

CUMINAIVEL | Pronti all’impiego
Pronti all’impiego

È la prima volta che il battaglione di onde direttive 32 (bat ondi 32) è in impiego al WEF. Di conseguenza, i suoi militari sono motivati ad assolvere il loro compito.

08.01.2019

Cdo Op | L'esercito al WEF
wache_i

In occasione dell'incontro annuale del World Economic Forum (WEF) a Davos l'esercito svolge un impiego irrinunciabile, solido e complessivo a favore delle autorità civili. In tale contesto collabora strettamente con il Cantone dei Grigioni e la polizia cantonale grigionese. Le procedure sono pianificate e concordate con precisione.

A partire dal gennaio 2019 su questo sito potete trovare contributi concernenti l'impiego dell'esercito nel quadro del World Economic Forum (WEF) 2019 a Davos. Trovate informazioni di base sull'impiego dell'esercito al WEF sul sito:

www.armee.ch/wef

Media

A partire dal gennaio 2019 su questo sito potete trovare contributi concernenti l'impiego dell'esercito nel quadro del World Economic Forum (WEF) 2019 a Davos. Trovate informazioni di base sull'impiego dell'esercito al WEF sul sito:

www.armee.ch/wef
  • WEF 2019: Invito Conferenza stampa
    Invito Conferenza stampa della Polizia cantonale dei Grigioni e dell’Esercito svizzero in merito alle misure di sicurezza per il WEF 2019
    PDF, 1 Pagine, 88 KB

Comunicati stampa

Impiego dell'esercito per il World Economic Forum 2019
Berna, 11.01.2019 - Ha avuto inizio l'impiego dell'esercito a favore del Cantone dei Grigioni per l'incontro annuale del Word Economic Forum (WEF) 2019 a Davos. Sotto la responsabilità d'impiego delle autorità civili del Cantone dei Grigioni, molti militari sono già impegnati nell'allestimento del dispositivo di sicurezza.

Messaggi / Rapporti

Impressum

(ac) Gfr Cattani, Andrea
(cw) Fachof Widmer, Christoph
(fe)
Gfr Ellenberger, Florian
(fh)
Maj Hilzinger, Flavio
(ft)
Fachof Theus, Fabio
(gr)
Oberst Reggazzoni, Graziano
(jw)
Sdt Wullschleger, Joel
(kn)
Sdt Nageswarakurukkal, Kabil
(lj)
Oblt Jeanneret-Grosjean, Lionnel
(lt)
Gfr Toneatti, Luca
(mf)
Fachof Forster, Marc
(mk)
Fachof Kaufmann, Mathias
(mo
) Sdt Opplinger, Marco
(mr
) Sdt Rauchenstein, Michael
(mw)
Sdt Wyss, Mark
(ni
) Sdt Imfeld, Nicola
(ph
) Sdt Henseler, Pirmin
(pp)
Sdt Premraj, Paritteepan
(rf
) Wm Flühmann, Reto
(rw
) Fachof Walker, Robbie
(sb
) Fachof Ballestra, Simone
(sf
) Obgfr Frohofer, Severin
(sp
) Wm Paulin, Sven
(ts)
Fachof Schmutz, Thomas

Impiego sussidiario

L'esercito protegge le infrastrutture (rete viaria, approvvigionamento elettrico e idrico), garantisce la protezione dello spazio aereo, effettua voli di sorveglianza e trasporto aerei. Inoltre coadiuva le autorità civili nell'ambito della logistica e dell'aiuto alla condotta come pure nel quadro del servizio sanitario coordinato (SSC). Adempiendo il suo incarico, l'esercito sgrava la polizia permettendole di impiegare i suoi mezzi in modo mirato.

L'esercito non presta alcun servizio d'ordine, questo spetta alla polizia. Nel quadro del loro incarico i militari potranno basarsi sull'«ordinanza concernente i poteri di polizia dell'esercito» (OPPE).

Il capo del Comando Operazioni, comandante di corpo Aldo C. Schellenberg, dirigerà l'impiego dell'esercito in qualità di comandante dell'impiego sussidiario di sicurezza (CISS). I mezzi e le organizzazioni principali subordinati al CISS per adempiere il compito sono:

  • la divisione territoriale 3 (div ter 3),
  • le Forze aeree (FA),
  • la Base logistica dell'esercito (BLEs)
  • la Base d'aiuto alla condotta (BAC),
  • la polizia militare,
  • il Centro di competenza NBC-KAMIR,
  • il Centro di competenza servizio alpino dell'esercito,
  • il comando forze speciali,
  • lo Stato maggiore dell’esercito,
  • determinati mezzi del Comando Istruzione.

Durante il WEF la Base d'aiuto alla condotta (BAC) fornisce appoggio nelle comunicazioni tra tutte le forze di sicurezza della polizia cantonale e dell'esercito. A tale scopo sono necessarie reti sicure, indipendenti da provider privati, come la Rete di condotta Svizzera. I dati vengono trasmessi da nodo a nodo in modo codificato. Sono collegati a questa rete anche sistemi civili come pure sistemi delle Forze terrestri e delle Forze aeree, per esempio il radar di sorveglianza dello spazio aereo FLORAKO.

Le reti vengono sorvegliate 24 ore su 24 in modo centralizzato e in collaborazione con tutti i partner (Forze aeree, Forze terrestri, settori della BAC e ditte esterne).

Alla truppa e alla polizia vengono messi a disposizione apparecchi e materiale. Inoltre l'esercito mette a disposizione della polizia cantonale grigionese varie attrezzature come estintori, apparecchi radio, elementi di recinzione, giubbotti di protezione e veicoli. Un battaglione della logistica ad hoc come pure altri elementi della Sanità militare e della logistica coadiuvano la polizia cantonale grigionese nell'ambito dei trasporti, del disciplinamento del traffico, delle prestazioni sanitarie e dei lavori di allestimento e di smantellamento.

Carta «Restricted area WEF 2019»
Durante il World Economic Forum 2019 il traffico aereo nella regione di Davos verrà limitato (GND fino a FL195).

Il traffico aereo sarà limitato dal 21 al 26 gennaio 2019 in una zona avente un raggio di 25 miglia nautiche (circa 46 km) al di sopra del territorio di Svizzera, Austria, Liechtenstein e Italia al cui centro si trova Davos. I decolli e gli atterraggi presso gli aerodromi regionali verranno disciplinati secondo regole e procedure particolari elaborate dalle Forze aeree in collaborazione con l'Ufficio federale dell'aviazione civile (UFAC). Sarà permesso effettuare voli solamente lungo le rotte VFR indicate. Tutti questi voli sono soggetti ad autorizzazione. L'accreditamento dei piloti e degli aeromobili costituisce il presupposto per l'autorizzazione.

Anche i voli non inclusi nelle aerovie indicate e i voli con destinazione Davos sono soggetti ad autorizzazione e saranno autorizzati solamente previo accreditamento dei piloti e dei velivoli. Anche dopo aver ricevuto un accreditamento, per ogni volo è obbligatorio inoltrare una richiesta presso le Forze aeree le quali prenderanno la loro decisione in merito, tenendo in considerazione le esigenze operative e la sicurezza. Le indicazioni dettagliate sono riportate nelle pubblicazioni ufficiali.

Per fornire appoggio alle autorità civili saranno effettuati trasporti aerei e voli di sorveglianza con elicotteri, velivoli a elica e aerei da combattimento delle Forze aeree svizzere. Si dovrà pertanto prevedere localmente un aumento dei movimenti aerei militari e del rumore, anche al di fuori del Cantone dei Grigioni.

L'organico della navigazione aerea non è composto solamente da elicotteri o da aeroplani. A partire dal 21 gennaio 2019 anche gli altri utenti dello spazio aereo dovranno rispettare le limitazioni. Le disposizioni concernenti i voli con aeromodelli, droni, deltaplani oppure parapendio vengono emanate dalla Polizia cantonale del Cantone dei Grigioni.

Validità delle limitazioni
Dalle ore 0800 (ora locale) di lunedì 21 gennaio 2019
fino alle ore 1700 (ora locale) di sabato 26 gennaio 2019 (al massimo).

I piloti civili possono trovare queste informazioni anche presso l'Ufficio federale dell'aviazione civile (UFAC), incluse le pubblicazioni e i formulari per l'accreditamento: ► www.bazl.admin.ch/wef


Identificazione di un velivolo da parte delle Forze aeree – Standby 121,5

Che cosa devo fare come pilota quando improvvisamente un aereo militare si affianca al mio? Come mi devo comportare? Che cosa significa e che cosa vogliono da me le Forze aeree? Jérôme «Geronimo» d'Hooghe, ex Chief of Air Defense Branch delle Forze aeree, lo spiega esaurientemente in un video.

Redazione CUMINAIVEL

E-Mail


Indirizzo breve


www.cuminaivel.ch


Stampare contatto