print preview Ritornare alla pagina precedente WEF – CUMINAIVEL

Non solo Trump e Greta tra gli ospiti del WEF

Davos è abituata ad accogliere gli ospiti internazionali attratti dal suo prestigio turistico. Mai come durante il Forum economico mondiale si contano però nomi illustri. Anche quest’anno parecchi pesi massimi della politica e dell’economia non perderanno occasione per partecipare all’evento globale nella cittadina grigionese. Cuminaivel vi propone una panoramica sugli ospiti ma anche sui grandi assenti di questo WEF.

21.01.2020 | CUMINAIVEL | ac/ab

Gästeliste
President Donald J. Trump, President of the United States of America and Klaus Schwab, Founder and Executive Chairman, World Economic Forum speak to the media at the World Economic Forum Annual Meeting 2020 in Davos-Klosters, Switzerland, 21 January. Copyright by World Economic Forum / Ciaran McCrickard

Donald Trump

Dal punto di vista mediatico, non c’è dubbio su chi sia il dominatore assoluto: il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, che ha raggiunto Davos martedì. Il numero uno americano aveva partecipato al WEF già due anni fa e come allora non arriverà da solo. Oltre alla figlia Ivanka e al genero Jared Kushner, altri quattro ministri statunitensi lo accompagneranno a Davos.

I sette consiglieri federali

Per il Consiglio federale il WEF è una tappa obbligatoria, tanto che quest’anno tutti e sette i membri del governo sono attesi al Forum. La delegazione sarà guidata dalla presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga, che ha confermato anche l’incontro con Donald Trump. Uno degli argomenti trattati sarà certamente il riscaldamento globale. 

Greta Thunberg

Una visita al WEF è programmata anche nell’agenda dell’attivista svedese Greta Thunberg. La neo-17enne ha annunciato di voler approfittare del Forum economico per convincere governi e grandi aziende ad abbandonare i combustibili fossili. Già la settimana scorsa, la Thunberg aveva raggiunto la Svizzera per partecipare, tra le altre cose, alle proteste del “Friday for future” a Losanna.  

CEO da tutto il mondo

In qualsiasi Forum economico mondiale che si rispetti devono essere presenti anche i leader delle aziende. È ovviamente anche il caso di Davos. Infatti, accanto al numero uno di Apple Tim Cook siederanno anche i CEO di IBM, Google e YouTube. Stando a quanto riferito dal portale informativo «Bloomberg», saranno almeno 119 i miliardi che prenderanno parte a quest’edizione del WEF. 

I grandi assenti

Nelle scorse settimane si è parlato soprattutto della cancellazione all’ultimo minuto della delegazione iraniana. Si era infatti temuto uno scontro a Davos tra i rappresentanti di Iran e Stati Uniti, in seguito ai recenti attacchi nel Golfo Persico. Tra i grandi assenti di questo WEF figurano senz’altro anche il presidente francese Emmanuel Macron e il primo ministro britannico Boris Johnson. Il governo di Sua Maestà ha infatti fatto sapere che la Brexit e la politica nazionale sono al momento questioni prioritarie.