print preview Ritornare alla pagina precedente Promovimento militare della pace

SWISSINT 1000 Peacekeeperin

08.03.2020 | SWISSINT

Millesima peacekeeper donna - Sdt Annia Jacomelli

Il promovimento militare della pace deve poter contare anche sulla partecipazione e sull'impegno delle donne. Nel 42° contingente della SWISSCOY che si trova attualmente in fase di corso d'istruzione circa il 17% dei militari sono donne. Tra loro figura anche la millesima peacekeeper donna impegnata in questo compito dell'esercito. Questa rappresentante del genere femminile è il sdt Annia Jacomelli che, dopo aver concluso l'istruzione, partirà per l'impiego verso la metà di aprile.

Tuttavia le donne non prestano e non hanno prestato servizio soltanto nel Kosovo: nel 1989 erano per esempio già presenti 157 militari donne anche nella prima missione ONU in Namibia appoggiata dalla Svizzera (UNTAG). Successivamente ritroviamo 84 donne della Swiss Medical Unit (SMU) della missione ONU MINURSO svoltasi tra il 1991 e il 1994 nel Sahara occidentale e altre 31 nella SHQSU, l'impiego dei berretti gialli svizzeri avvenuto dal 1996 al 2000 in Bosnia Erzegovina. Dagli inizi del 2020 si conta inoltre la prima donna impegnata nella Commissione di supervisione delle nazioni neutrali (NNSC) in Corea