print preview

Impiegati laddove c’è bisogno di noi

Tra il 16 marzo e il 30 giugno 2020 circa 6000 militari hanno prestato servizio d’appoggio in favore delle autorità civili. Nel corso dei 107 giorni di impiego sono stati prestati circa 320 000 giorni di servizio negli ambiti «aiutare» e «proteggere».

28 febbraio 2020

L'esercito si prepara a impieghi a favore delle autorità civili presso aeroporti, per effettuare trasporti e prestare cure sanitarie.

 

6 marzo 2020

Il Consiglio federale decide di mettere a disposizione dei Cantoni in caso di necessità fino a 800 militari per il servizio d'appoggio.

 

16 marzo 2020

Il Consiglio federale dichiara la «situazione straordinaria» e inasprisce le misure. Proclama la mobilitazione di parti dell’esercito. È il più ampio impiego dell'esercito dalla seconda guerra mondiale. Durante il picco della pandemia, ogni giorno prestano servizio fino a 5000 militari.

 

18 marzo 2020

Il medico in capo dell'esercito ordina severe misure d'igiene per tutti i militari: le misure dell'UFSP, in particolare lavarsi le mani regolarmente e mantenere le distanze, devono essere rispettate costantemente.

 

20 marzo 2020

La Farmacia dell'esercito riceve il compito di fornire materiale di protezione per l'intero settore della sanità pubblica.

 

27 marzo 2020

Il Consiglio federale limita il traffico frontaliero, i valichi minori vengono chiusi.

 

14 aprile 2020

Un elicottero Super Puma trasporta rapidamente e in maniera sicura complessivamente 900 respiratori dal produttore grigionese fino a Berna. Gli apparecchi urgentemente necessari vengono distribuiti negli ospedali di tutta la Svizzera e impiegati per pazienti gravemente affetti da COVID-19.

 

16 aprile 2020

Pian piano la situazione si distende. Una volta diminuito il numero delle richieste d’appoggio da parte dei Cantoni, l’esercito comincia a licenziare parti delle truppe sanitarie.

 

21 aprile 2020

Il Comando dell’esercito e la direzione del Dipartimento si dimostrano estremamente soddisfatti dell’impegno dei soldati e dei quadri dell’esercito nella gestione della crisi dovuta al coronavirus.

 

31 maggio 2020

La situazione nel Paese si stabilizza. Il numero di contagi al giorno oscilla attorno alla media di una ventina. A fine maggio termina l’impiego dell’esercito a favore del sistema sanitario civile.

 

17 giugno 2020

Termina il supporto dell’esercito alla polizia nell’ambito della protezione di rappresentanze estere.

 

30 giugno 2020

Il mandato del Consiglio federale per il servizio d’appoggio dell’esercito si conclude il 30 giugno. Durante la crisi i militari hanno adempiuto tutte le prestazioni richieste con soddisfazione dei Cantoni richiedenti.


Sia negli impieghi in appoggio alle autorità civili sia nell´istruzione sono applicate rigide misure di protezione e d´igiene. I relativi concetti sono stati approvati dall´UFSP. 

News