print preview

Ritornare alla pagina precedente Comando Istruzione


Impiegare abilmente la digitalizzazione nell'ambito dell'istruzione e della formazione

Martedì 14 giugno si è tenuto presso il Museo dell'aviazione di Dübendorf il rapporto annuale dell'Istruzione superiore dei quadri dell'Esercito. Il rapporto annuale ha rivolto un'attenzione particolare al tema della digitalizzazione nell'ambito dell'istruzione e della formazione. Hanno partecipato all'evento numerosi ospiti appartenenti al mondo della politica, dell'economia e dell'istruzione.

18.06.2022 | Komm HKA, Rosmarie Brunner

20220614_0301-94


Il rapporto annuale dell'ISQE ha proposto un ricco programma. I referenti provenienti da diversi settori hanno affrontato da diverse angolazioni il tema della digitalizzazione nell'ambito formativo e dell'istruzione, condividendo le loro esperienze. L'intrattenimento musicale della fanfara mil della div ter 3 ha accompagnato l'evento, creando una piacevole atmosfera di festa. Oltre al contributo professionale, non è stato trascurato l'aspetto sociale dell'evento: al termine della parte ufficiale, i collaboratori e gli ospiti hanno potuto trascorrere del tempo insieme, godendosi un importante momento di scambio personale all'aria aperta, in una giornata di bel tempo.

La digitalizzazione è un tema importante per la ISQE, non solo dall'inizio della pandemia causata dal coronavirus. Questa situazione ha però certamente accelerato il processo di realizzazione. Gli strumenti digitali sono oggi parte integrante dei corsi di formazione e completano l'offerta formativa dell'ISQE. Nella prima parte del rapporto annuale, i comandanti delle quattro unità organizzative dell'ISQE hanno illustrato in dettaglio le diverse modalità di svolgimento della formazione.

La seconda parte del rapporto annuale ha avuto inizio con il discorso tenuto da Silvia Steiner, Capo della direzione dell'Istruzione di Zurigo. La referente ha ricordato nel suo discorso l'importanza dell'educazione civica per i giovani. Dr. Marcel Berni dell'Accademia militare (ACMIL) presso il Politecnico federale di Zurigo ha in seguito presentato i principali risultati della sua premiata tesi di dottorato sui prigionieri comunisti nella guerra del Vietnam. Il momento culminante della giornata quindi, ha visto la presentazione di un breve video appositamente realizzato da Stefan Meienhofer per questo evento, in collaborazione con il ten col SMG Fabrice Dubosson dello stato maggiore dell'ISQE. Il video ha illustrato i compiti principali dell'ISQE ed è stato accompagnato dal vivo da una melodia appositamente composta dalla fanfara mil della div ter 3 per questa occasione.

Il professor Peter Tremp dell'Alta Scuola Pedagogica di Lucerna ha affrontato successivamente il tema della trasformazione digitale nella formazione degli insegnanti e ha auspicato la creazione di opportunità di progettazione e il sostegno agli sviluppi dal basso.

20220614_0301-194

La successiva tavola rotonda, moderata dal divisionario Germaine Seewer, cdt ISQE, ha affrontato i vantaggi e gli svantaggi della digitalizzazione nei settori della scienza, dell'istruzione, dell'economia e dell'Esercito. Il podio ha poi visto la partecipazione di personalità di spicco: il professor Günther Dissertori, rettore del Politecnico federale di Zurigo, Thomas Stocker, amministratore delegato del Centro di formazione edile del campus di Sursee, Walo Bertschinger, CEO della società Bertschinger AG e il div Willy Brülisauer, cdt della div ter 4. Gli illustri partecipanti hanno mostrato l'impatto della digitalizzazione nel loro settore di attività e le loro rispettive modalità di sviluppo ulteriore e applicazione mirata. La velocità di sviluppo della digitalizzazione e gli scenari futuri della digitalizzazione sono stati i temi trattati successivamente da Thomas Rothacher di armasuisse. Come ha affermato il referente, l'istruzione cambierà radicalmente e non corrisponderà più agli schemi consolidati. A titolo di esempio, ha menzionato microcredenziali e brevi offerte di apprendimento flessibili, realtà che in futuro acquisteranno importanza per la formazione e la formazione continua personalizzate e su misura.

La giornata si è conclusa dunque con la consapevolezza che la digitalizzazione è entrata da tempo in tutti i settori dell'istruzione e della formazione. Ciononostante, essa non può sostituire l'insegnamento in presenza, al contrario: istruzione significa anche sviluppo della personalità e ciò è possibile solo se gli studenti possono sperimentare modelli di ruolo reali e autentici in classe.

 


Ritornare alla pagina precedente Comando Istruzione