print preview

Ritornare alla pagina precedente Comando Istruzione


Quando la scuola reclute inizia a casa

Anche nel 2022 l’esercito fa tutto il possibile per garantire lo svolgimento della scuola reclute (SR) nonostante le condizioni legate al coronavirus. A tal fine, reclute e quadri iniziano la SR in modo scaglionato: due terzi delle circa 11 200 reclute attese sono entrati in servizio fisicamente il 17 gennaio, mentre lo stesso giorno il terzo restante ha iniziato la SR da casa in modalità distance learning.

19.01.2022 | Comunicazione Difesa, Nicole Anliker

Durante le prime due settimane una parte delle reclute svolge l’istruzione in modalità distance learning.
Durante le prime due settimane una parte delle reclute svolge l’istruzione in modalità distance learning. ©VBS/DDPS

L’attuale situazione legata alla pandemia di coronavirus influisce anche sull’organizzazione della scuola reclute 1/2022. Per questo l’entrata in servizio avviene in modo scaglionato. Come a gennaio 2021, un terzo delle circa 11 200 reclute ha iniziato la SR invernale con l’insegnamento a distanza, quest’anno il 17 gennaio. Dopo due settimane, il 31 gennaio, anch’essi entreranno in servizio nelle rispettive caserme.

I quadri che hanno iniziato in modalità distance learning assolvono da casa la prima delle tre settimane di corso quadri. Con questa soluzione, da un lato l’esercito tiene conto della salute dei militari e delle elevate sollecitazioni con cui sono confrontati i servizi di assistenza sanitaria. Dall’altro lato, questo modo di procedere garantisce l’istruzione e di conseguenza la prontezza a lungo termine dell’esercito quale riserva strategica della Svizzera.

Il distance learning viene computato

Mentre le reclute del primo gruppo acquisiscono le conoscenze militari di base e si abituano alla quotidianità militare della loro rispettiva ubicazione, quelle del secondo gruppo sono impegnate con l’apprendimento a distanza. Il distance learning è l’imperativo del momento. Le reclute a casa seguono una serie di lezioni che consente loro di assimilare la prima parte dell’istruzione di base generale. A tal fine l’esercito mette a loro disposizione un programma d’apprendimento online. I giorni di servizio in distance learning, comprendenti circa sei ore di studio individuale e di apprendimento al giorno nonché quattro ore di allenamento sportivo alla settimana, vengono computati integralmente.

Alla fine, stesso livello d’istruzione per tutte le reclute

I contenuti didattici dell’insegnamento a distanza vengono trasmessi con l’ausilio del Learning Management System (LMS) dell’esercito. Si tratta di un sistema realizzato per permettere agli utenti di svolgere autonomamente le sequenze d’istruzione attraverso lezioni interattive. Il sistema LMS può essere utilizzato con i mezzi informatici correnti quali PC, laptop, tablet e smartphone.

Questa forma d’istruzione, solitamente impiegata nelle sale di teoria delle caserme, per la seconda volta è utilizzata anche da casa. Per domande sul funzionamento o sui contenuti, le reclute possono rivolgersi alla loro scuola. L’efficacia dell’apprendimento sarà verificata dopo l’entrata in servizio fisica. I contenuti di questa istruzione teorica effettuata da casa saranno inoltre ripetuti e approfonditi in forma pratica durante la scuola reclute in caserma, in modo tale che alla fine tutte le reclute avranno lo stesso livello d’istruzione.

Oltre allo studio anche lo sport

Oltre al materiale didattico per l’istruzione di base generale, è stato elaborato anche un programma d’istruzione specifico alla funzione. Per lo sport non sono stati stabiliti contenuti didattici particolari, ma sono previste almeno quattro ore di attività sportiva settimanale. Come ausilio è disponibile l’app gratuita «ready #teamarmee», in grado di allestire un programma sportivo personalizzato e creare un allenamento in base alla futura funzione militare.

Le situazioni particolari necessitano di soluzioni altrettanto particolari. L’insegnamento a distanza, compito che richiede grande senso di responsabilità, rispecchia una caratteristica fondamentale della quotidianità militare che viene esercitata sin dal primo giorno: la responsabilità individuale.

Comunicato Stampa

Inizio della scuola reclute 1/22: attesi circa 11 200 reclute e 2500 quadri

Oggi, lunedì 17 gennaio, nel rispetto di specifiche misure di protezione e di comportamento prende avvio la prima scuola reclute del 2022. Tra i provvedimenti figurano l'entrata in servizio scaglionata dei militari e un test COVID-19 obbligatorio prima del servizio.

Comunicato stampa


Ritornare alla pagina precedente Comando Istruzione