print preview

Ritornare alla pagina precedente Comando Istruzione


I nuovi sportivi di punta impiegati come militari a contratto temporaneo hanno anche obblighi nei confronti dell’esercito

Oggi a Macolin è stata una giornata speciale per i nuovi sportivi di punta per le discipline estive impiegati come militari a contratto temporaneo, il cui primo giorno di servizio nell’esercito sarà il 1° febbraio 2022. Guidati dalla campionessa olimpica di tiro Nina Christen, sono stati accolti dal capo della formazione, il comandante di corpo Hans-Peter Walser, che non si è lasciato scappare l'occasione per dare il benvenuto ai nuovi ambasciatori dell’esercito. Il colonnello di stato maggiore generale Marco Mudry, comandante del Centro di competenza sport dell’esercito, ha inoltre sottolineato che questa funzione comporta anche aspettative e obblighi. I soldati sport sono impiegati dall'esercito svizzero su tutto l'arco dell'anno con un salario del 50 per cento e beneficiano dell'assicurazione militare.

13.01.2022 | Kommunikation Komp Zen Sport A, Kurt Henauer

mac20220113_039
D.s.a.d: Oberst i Gst Marco Mudry, Nina Christen, Roman Röösli, Angelica Moser, Korpskommandant Hans-Peter Walser,Joel Roth, Dimitri Marx, Sascha Lehmann, Simon Marquart, Stefan Reichmuth, Max Studer

Rispetto agli eserciti professionali stranieri, alcuni dei quali impiegano diverse centinaia di atlete e atleti a tempo pieno, l’esercito di milizia svizzero dispone complessivamente di 18 posti per sportivi di punta impiegati come militari a contratto temporaneo: 9 per gli sport invernali e 9 per quelli estivi. In vista dei Giochi olimpici estivi di Parigi del 2024, dopo un'attenta selezione lo scorso autunno due atlete e sette atleti sono stati scelti come nuovi sportivi di punta impiegati come militari a contratto temporaneo. «Siamo orgogliosi delle prestazioni che avete fornito e che hanno portato alla vostra selezione», ha affermato il comandante di corpo Hans-Peter Walser ai suoi nuovi dipendenti. «Noi tutti speriamo che le vostre aspettative si realizzino. Tuttavia, ci attendiamo anche che rappresentiate il nostro Paese come ambasciatori dell’Esercito svizzero e che portiate orgoglio e onore al nostro esercito di milizia e al nostro Paese», ha proseguito il capo della formazione.

 

Compiti di rappresentanza oltre all’allenamento e alle competizioni

In primo piano vi sono gli allenamenti e le competizioni a cui le atlete e gli atleti partecipano non solo rappresentando la loro federazione, ma anche come dipendenti dell’esercito. Di tanto in tanto gli sportivi di punta impiegati come militari a contratto temporaneo devono assumere anche compiti di rappresentanza, ad esempio presenziando a sessioni di autografi o partecipando a conferenze. Questo può avvenire in occasione di grandi eventi sportivi (ad es. la Festa federale di lotta svizzera) o nel corso di eventi privati, politici o militari, in cui forniscono informazioni sulla loro disciplina sportiva in qualità di ambasciatori dell’esercito.

 

Porta bandiera per l’esercito

In occasione della giornata del datore di lavoro a Macolin, Nina Christen e i suoi compagni non hanno solo presentato sé stessi e la loro disciplina sportiva, ma hanno anche partecipato a riprese video e servizi fotografici. In qualità di rappresentati dell’esercito è importante che siano conosciuti dal grande pubblico. A tal fine, immagini e cortometraggi in diverse tenute saranno utilizzati per la stampa, i media digitali e i social media.

 

Sette nuovi arrivati

I contratti esistenti con la tiratrice Nina Christen, oro e bronzo a Tokio, e con il lottatore Stefan Reichmuth, diploma olimpico a Tokio, sono stati prorogati fino al 2024. Sette nuovi posti sono stati attribuiti per sei discipline sportive. Sascha Lehmann (arrampicata sportiva), Simon Marquart (BMX) e Dimitri Marx (canoismo) rappresentano discipline sportive e specialità che entrano a far parte per la prima volta in questo terzo pilastro della promozione dell’esercito. Gli altri quattro sportivi di punta impiegati come militari a contratto temporaneo sono: Angelica Moser, campionessa europea indoor di salto con l’asta, Roman Röösli (canottaggio), Joel Roth (rampichino) e Max Studer (triathlon).

Questo strumento di promozione – che si aggiunge alla SR e i CR per sportivi di punta − è stato introdotto nel 2010 dall’allora capo del DDPS e consigliere federale Ueli Maurer. Uno dei primi sportivi di punta impiegati come militari a contratto temporaneo è stato Dario Cologna, quattro volte campione olimpico di sci di fondo, che aveva completato la scuola reclute per sportivi di punta nella primavera/estate 2007.

 

Per ulteriori informazioni:

Kurt Henauer, Redattore, Comunicazione UFSPO BASPO/Centro di competenza sport dell’esercito, Tel. 058 467 63 10


Ritornare alla pagina precedente Comando Istruzione