print preview

Ritornare alla pagina precedente Forze aeree


Verifica riuscita della prontezza delle Forze aeree

Dalla fine del 2020 le Forze aeree dell'Esercito svizzero garantiscono il servizio di polizia aerea 24 ore su 24. Ieri il Comando Operazioni, al quale le Forze aeree sono subordinate, ha verificato con successo questa prontezza sotto forma di un decollo su allarme dall'aerodromo di Payerne. Le tempistiche e gli obiettivi prestabiliti sono stati pienamente soddisfatti.

30.04.2021 | Comunicazione Difesa

©VBS/DDPS

Le Forze aeree dell'Esercito svizzero provvedono 24 ore su 24 alla sicurezza dello spazio aereo svizzero. A partire dal 2016 questa capacità è stata incrementata in diverse fasi. Da gennaio di quest'anno le Forze aeree sono operative 24 ore su 24, 7 giorni su 7, e in caso di necessità sono in grado di fornire supporto o intervenire in volo in tempi brevissimi.
Per testare questa prontezza, ieri alle ore 20.15 l'esercito ha effettuato a Payerne senza preavviso una verifica della prontezza sotto forma di decollo su allarme (Quick Reaction Alert, QRA).

È stato scelto di proposito un orario dopo la conclusione del servizio di volo ordinario, al fine di poter verificare i meccanismi e le procedure al di fuori dei normali orari d'esercizio dell'aerodromo e pertanto la funzione di picchetto dei diversi fornitori di prestazioni. Solo in tali circostanze poteva essere testata la prontezza in condizioni realistiche.

Dopo che l'allarme era stato lanciato, due aerei da combattimento F/A-18 stazionati all'aerodromo di Payerne dovevano decollare entro il tempo prestabilito di 15 minuti. Oltre ai piloti, in tale contesto sono stati contemporaneamente verificati la prontezza all'impiego del personale della Centrale d'impiego difesa aerea e dell'aerodromo di Payerne come pure il servizio di picchetto delle organizzazioni partner come la Base logistica (BLEs) e la Base d'aiuto alla condotta (BAC) dell'esercito.

Dopo che i due aerei da combattimento avevano raggiunto la zona prestabilita entro il limite di tempo richiesto, i piloti hanno svolto un allenamento di polizia aerea interno. I risultati vengono ora analizzati e laddove necessario i processi vengono adeguati e migliorati.

Gli esercizi di allarme al di fuori dei normali orari d'esercizio rimarranno delle eccezioni. Sono tuttavia indispensabili al fine di trarre insegnamenti e di migliorarsi come organizzazione.


Ritornare alla pagina precedente Forze aeree