print preview Ritornare alla pagina precedente Comando Operazioni

IT per il funzionamento dell’aerodromo trasferito in un batter d’occhio

Per due settimane in giugno 2020 il servizio di volo dell'aerodromo militare di Payerne VD è stato interrotto a seguito di un progetto di trasloco in campo informatico. La Base d'aiuto alla condotta ha assistito le operazioni per la centralizzazione dell'ambito TIC e di Skyguide sul posto con un team di 12 specialisti.

13.08.2020 | Comunicazione Difesa, Kristelle Plüss

Übersicht Flugplatz Tour
In un secondo momento la vecchia torre nei pressi della pista di rullaggio verrà smantellata e l'edificio rinnovato. I collaboratori della BAC potranno poi trasferirvisi. (Foto: VBS/DDPS, Anna Muser)

Per assicurare telecomunicazioni sicure, nella nuova torre di controllo sono necessari 120 000 metri di cavi a fibra ottica e circa 2500 nuove prese RJ-45. Questi sistemi sono stati montati già durante la sua costruzione, in modo tale da agevolare il trasloco dei sistemi di sicurezza. «Malgrado qualche sporadica difficoltà durante il trasloco, siamo molto soddisfatti del risultato finale», dichiara Yannick Duruz, tecnico TIC presso la BAC. La BAC assiste in caso di problemi tecnici nell’ambito di Skyguide e svolge lavori di manutenzione sulle varie installazioni. «Ora che tutti i sistemi sono riuniti in un unico luogo e ordinati minuziosamente, le installazioni sono raggiungibili più facilmente e rapidamente», aggiunge André Curty, anche lui tecnico TIC presso la BAC. Anche se l'equipaggiamento è ancora lo stesso, i sistemi sono stati rinnovati consentendo un coordinamento più semplice e rapido in caso di problemi.

Meiringen riprende i compiti

Durante la fase di trasloco nel locale tecnico, per una settimana è stata la centrale di Meiringen a fornire il supporto IT e a sorvegliare l'aerodromo militare di Payerne. Il funzionamento dei sistemi TIC è stato interrotto il 3 giugno e il controllo è stato temporaneamente assunto da Meiringen. L’interruzione è stata necessaria affinché i rack dei server, dal peso complessivo di 300 kg, potessero essere spostati nel nuovo edificio. A tal fine i collaboratori della BAC coinvolti hanno dovuto organizzare attrezzi e rampe speciali. «L'organizzazione è stata spesso difficoltosa poiché vi erano molte parti coinvolte e tutto doveva essere discusso in anticipo. Ma grazie alla buona collaborazione, ha funzionato tutto senza problemi», afferma Yannick Duruz soddisfatto.

Per poter installare i rack in modo più agevole, già nel mese precedente sono stati posati i nuovi cavi, che poi è bastato collegare. In seguito sono stati eseguiti dei test e dei controlli sul sistema appena installato. Il 23 luglio 2020 è ripreso il normale servizio di volo, per la prima volta con il coordinamento dalla nuova torre di controllo grazie alle prestazioni d'appoggio della Base d'aiuto alla condotta.

Foto