print preview Ritornare alla pagina precedente Comando Operazioni

Inizio dell'allenamento per la Patrouille des Glaciers

L'estrazione a sorte della Patrouille des Glaciers (PdG) segna ufficialmente l'inizio della fase d'allenamento per la maggior parte delle squadre. Al fine di prepararsi al meglio alla grande gara il comando della PdG, diretto dal colonnello SMG Daniel Jolliet, lui stesso appassionato di sci alpinismo, ha organizzato l'evento «Obiettivo PdG 2020».

04.12.2019 | Divisione territoriale 1

Titelbild
Nella sua introduzione il colonnello SMG Daniel Jolliet, comandante della PdG, ha ricordato che la gara richiede considerevoli abilità a livello fisico e mentale. (Foto: Gérard Berthoud)

La serata informativa si è svolta venerdì sera al Centro mondiale del ciclismo a Aigle e ha proposto relazioni di ex vincitori e di specialisti dal mondo della medicina. Oltre 450 atleti iscritti vi hanno partecipato per acquisire le conoscenze necessarie e prepararsi così al meglio per la grande gara.

In occasione della riunione informativa, Yannick Ecoeur (vincitore 2010) e Séverine Pont Combe (vincitrice 2006, 2008, 2012 e 2014) hanno parlato della preparazione fisica e dello «spirito di cordata». Il dott. Grégoire Schrago, medico alla PdG, ha analizzato le sfide dello sci escursionismo da un punto di vista medico e Didier Moret (vincitore 2008) ha presentato in dettaglio l'equipaggiamento tecnico. «Se si vuole riuscire a completare la Patrouille, bisogna essere fisicamente in forma e forti mentalmente», ha spiegato il comandante Daniel Jolliet, «ma una buona alimentazione e soprattutto lo spirito di squadra sono altrettanto decisivi per superare la Tête blanche e la Rosablanche». La Patrouille des Glaciers è caratterizzata in particolare dall'altitudine e dal notevole profilo del percorso nonché dal fatto che tutta la gara deve svolgersi in pattuglie da tre.  

Per guardare avanti è necessario basarsi anche sulle esperienze passate. Durante questo evento era quindi doveroso dedicare un momento di gratitudine ai pionieri che hanno reso viva la PdG. È con rispetto e riconoscenza che il comandante della PdG si è rivolto ai signori Adrien Tschumy, René Martin e Camille Bournissen, memorie viventi della PdG.

Liste di partenza sull'applicazione PdG

La PdG resta al passo coi tempi avanzando a gran velocità verso la digitalizzazione. Ha seguito il processo di trasformazione per rendere più performanti i suoi strumenti, proponendo la nota applicazione PdG Swisscom nonché una nuova rivista multimediale disponibile unicamente online: «La Cordée».

L'annuncio delle pattuglie che hanno ottenuto uno dei tanto ambiti posti di partenza è stato dato venerdì sera in occasione dell’evento «Obiettivo PdG 2020». Tutti gli atleti iscritti saranno informati via SMS e via e-mail riguardo all'esito della loro iscrizione. La lista delle pattuglie che parteciperanno è disponibile anche sull'app PdG Swisscom dal 30 novembre 2019.

La sicurezza prima di tutto

Negli ambiti di sviluppo della PdG, un'altra costante è la sicurezza. Lo scorso settembre sono state registrate 7500 iscrizioni. Questo numero oltrepassa la capacità che l'organizzazione può accettare per assicurare un'adeguata sicurezza sia ai militari impiegati sia alle pattuglie che parteciperanno all’edizione 2020. Per tale motivo è stato chiaramente stabilito un numero massimo di pattuglie che non può essere superato.

Un esercizio militare che diventa una gara internazionale di sci alpinismo

La Patrouille des Glaciers inizialmente era un esercizio militare ed è diventata in seguito una gara internazionale di sci escursionismo aperta non solo ai partecipanti militari, ma anche agli atleti civili d'élite e agli appassionati provenienti da tutto il mondo. Oggi fa parte de «La Grande Course», che riunisce i sei eventi più prestigiosi di sci alpinismo di lunga distanza. La PdG conferirà inoltre il titolo di «campioni del mondo 2020 di sci alpinismo su lunga distanza in squadra».

Uno sguardo all'edizione 2020

Ogni due anni, l'Esercito svizzero organizza la Patrouille des Glaciers, una delle più grandi e celebri manifestazioni di sci alpinismo al mondo. La prossima edizione della PdG si terrà durante la settimana dal 27 aprile al 3 maggio 2020. Le giornate di gara saranno il martedì e il mercoledì (gare Z1 e A1) nonché il venerdì e il sabato (gare Z2 e A2). A seconda delle condizioni meteorologiche e della neve, le gare possono essere abbreviate, interrotte, modificate o annullate.

A proposito del percorso

La PdG si caratterizza per la sua lunghezza, la sua altitudine media elevata e il profilo del suo itinerario. Il percorso Z (Zermatt-Arolla-Verbier) è lungo 57,5 km con un dislivello positivo di 4’386 m. L'altitudine più elevata si raggiunge al punto di controllo della Tête Blanche, situato a 3’650 m. Il percorso A (Arolla-Verbier) ha una lunghezza di 29,6 km e presenta un dislivello positivo di 2’200 m. L'altitudine più elevata è segnata dal punto di controllo La Rosablanche, situato a 3’191 m.

 
 

Foto