print preview Ritornare alla pagina precedente Comando Operazioni

C’è chi parte, c’è chi resta

Si conclude la terza settimana di corso di ripetizione, settimana intensa per le diverse attività svolte. La bandiera è stata riconsegnata e per buona parte della truppa del Trenta è ora di fare ritorno a casa. Restano ancora in servizio, invece, due compagnie, impiegate sulle piste di St. Moritz e Davos.

13.12.2019 | PIO bat fant mont 30, capitano Luca Montagner

DSC02395

 

È tempo, per la truppa, di tornare alle proprie mansioni civili; il corso di ripetizione è (quasi per tutti) giunto al termine. Il bilancio è sicuramente positivo, come ricordato anche dal comandante, tenente colonnello Maurizio Padè durante la sua ultima cerimonia di riconsegna della bandiera alla testa del Trenta. Non si può dire, però, che l’ultima settimana sia stata facile. Diverse, infatti, sono state le attività, una palestra che ha saputo dimostrare ancora una volta come i ticinesi siano dei bravi soldati.

Tutto è cominciato con l’esercizio a livello di battaglione denominato "Difesa", che si è svolto lungo l’arco di due giorni, tra lunedì e martedì. Obbiettivo dell’allenamento era l'arresto di un’avanzata avversa nel settore di Coira. Durante l’esercizio la truppa è stata visitata da una piccola delegazione di ospiti giunta dal Ticino, che ha potuto constatare con i propri occhi la prontezza del battaglione. Non sono mancati, a fine giornata, i complimenti per quanto osservato.

Concluso l’esercizio, è cominciata la delicata fase della riconsegna del materiale, momentaneamente sospesa dalla cerimonia di riconsegna della bandiera, sulla meravigliosa cornice della Kornplatz di Coira. Durante il suo discorso di commiato alla truppa il comandante Padè, con evidente emozione, ha rivolto il suo personale ringraziamento ai militi per questi tre anni trascorsi alla testa dell’unica unità di fanteria ticinese. Al termine, in via officiosa, il comandante uscente ha consegnato il battaglione al suo successore, il maggiore Luca Stirnimann, che a partire dal nuovo anno prenderà in mano il comando.

Ma se per buona parte del battaglione la fine di questa settimana è un arrivederci al prossimo corso, non è così per le due compagnie ancora impiegate sulle piste sciistiche di St. Moritz e Davos. Dopo il supporto alla preparazione logistica, nei prossimi giorni si terranno le gare, il culmine del servizio. Seguirà, in seguito, lo smontaggio di tutta la struttura, per chiudere i lavori il prossimo venerdì 20 dicembre.

Badge Geb Inf Bat 30