print preview Ritornare alla pagina precedente Comando Operazioni

Tiro di combattimento in montagna

Durante il corso di ripetizione di quest'anno, la compagnia 1 del battaglione di fanteria 97 ha assolto il tiro di combattimento di compagnia nella regione alpina di Sarnen / Glaubenberg. Nonostante tutte le avversità e gli scenari simulati, i soldati e i quadri hanno potuto dimostrare di conoscere perfettamente i loro compiti.

27.09.2018 | PIO bat fant 97, Comunicazione Difesa

1
La compagnia 1 del battaglione di fanteria 97 respinge con successo la controparte verso l’ultima posizione.

Lo scenario in cui si è svolto l'esercizio prevedeva due gruppi nemici nella regione di Sarnen / Glaubenberg. Questi si erano resi responsabili di attacchi sempre più frequenti e si supponeva che si trovassero tra le montagne. I sensori e i ricognitori della fanteria, che effettuano l'acquisizione di informazioni nella regione, hanno potuto confermare questo sospetto.

Di conseguenza il comandante di battaglione ha ordinato di perquisire e assicurare il compartimento di terreno nel quale si supponeva la controparte. Poco dopo essere entrati nella zona, i carri armati granatieri ruotati sono stati presi di mira dal fuoco avversario. I veicoli hanno risposto al fuoco con l'impiego della mitragliatrice da 12,7 mm mentre le truppe hanno svolto il loro compito sul terreno.

Lo scenario con feriti non pregiudica la concentrazione dei soldati

Dopo aver preso il sopravvento nel primo scontro a fuoco con l'avversario, altre sezioni avanzano con veicoli blindati per conquistare terreno. Mentre prendono posizione, le truppe sono messe di fronte ad ulteriori scenari. Ad esempio è stato necessario prestare assistenza medica a un sergente che era stato colpito alla gamba da un proiettile di fucile d'assalto. L'unità in questione ha reagito immediatamente organizzando un appoggio di fuoco per coprire i camerati che prestavano soccorso.

L'ultima posizione

Nonostante un capogruppo ferito, le truppe sono riuscite ad ottenere la supremazia di fuoco nella seconda posizione. Ora sembra che la controparte si ritiri verso l'ultima posizione rimasta in alta montagna. Durante questa ritirata, la terza sezione ha avvistato l'ultima barricata di pietrisco che offriva protezione. Nel frattempo delle cariche esplosive distruggono i mezzi di comunicazione avversari. Anche nella fase finale, grazie all'impiego di granate a mano e di mitragliatrici leggere, in poco tempo è stato possibile costringere l'avversario alla resa.

Conclusioni del direttore d'esercizio

Il direttore d'esercizio ha ripercorso l'esercizio con tutta la compagnia, elogiando la motivazione e il grande impegno della truppa. Ha giudicato notevole la prontezza della truppa dopo solo tre giorni di servizio e ha concluso la valutazione dell'esercizio con il giudizio «ottimo».

 

Badge Inf Bat 97