print preview

Ritornare alla pagina precedente Centro Logistico dell'Esercito Othmarsingen


L’esercito si allena nell’aiuto in caso di catastrofi transfrontaliere

Circa 2300 militari sono entrati in servizio per l’esercizio «ODESCALCHI 22 Intro» e si sono allenati nei processi di una mobilitazione di ampia portata. Successivamente, durante l’esercitazione «ODESCALCHI 22», le truppe si alleneranno nell’aiuto in caso di catastrofi transfrontaliere.

08.06.2022 | Comunicazione divisione territoriale 3, Patrick Bertschy

Bild @Patrick Bertschy Einrücken
©VBS/DDPS, Patrick Bertschy

Il 6 giugno 2022, circa 2300 soldati sono entrati in servizio in quattro ubicazioni della Svizzera settentrionale, orientale e meridionale nel quadro dell’esercizio di mobilitazione «ODESCALCHI 22 Intro». Erano stati chiamati in servizio mediante allarme elettronico pochi giorni prima.

Truppe pronte all’impiego in poche ore

In questo esercizio, i militari si sono allenati nei processi di una mobilitazione di ampia portata. Il programma ha previsto il ritiro del materiale e dei veicoli nonché sequenze d’istruzione di base, in particolare nell’ambito sanitario o della sicurezza. Il direttore dell’esercizio, divisionario Rolf Siegenthaler, si è dichiarato soddisfatto: «È andata bene, le truppe e i comandi dell’esercito hanno collaborato proficuamente. In poche ore erano pronti all’impiego».

Esposizione pubblica a Locarno

Dal 13 al 19 giugno 2022, in Ticino, nel quadro dell’esercitazione principale «ODESCALCHI 22» le truppe si alleneranno insieme all’esercito italiano e a partner civili nell’aiuto in caso di catastrofi transfrontaliere, con compiti di salvataggio e protezione. L’esercitazione, programmata da tempo, è collegata a un’esposizione pubblica che mira a far conoscere alla popolazione l’efficacia dell’esercito. L’esposizione si svolgerà dal 15 al 19 giugno presso l’aerodromo di Locarno TI.


Ritornare alla pagina precedente Centro Logistico dell'Esercito Othmarsingen