print preview

Ritornare alla pagina precedente Pagina iniziale


Allenamento alla cooperazione di polizia in caso di crisi

Nel quadro di un’esercitazione congiunta svolta nell’area della caserma di Colombier la polizia militare si è allenata alla collaborazione in caso di crisi assieme alla polizia di Neuchâtel. L’attenzione era focalizzata sulla procedura coordinata e sulla comunicazione tra i diversi corpi ed elementi d’impiego.

20.10.2023 | Comunicazione Polizia militare, ten col Christoph Merki

Affinché gli agenti dei diversi elementi d’impiego possano collaborare in modo ineccepibile in caso di evento reale, vengono organizzati regolarmente esercitazioni congiunte tra la polizia civile e la polizia militare come in data venerdì 20 ottobre 2023 a la caserma di Colombier con quattro pattuglie della polizia militare e per la polizia neocastellana, degli elementi del reparto interventi speciali affiancati a 2 pattuglie della gendarmeria.

Lo scenario di base era dato da una situazione di minaccia straordinaria che doveva essere gestita collettivamente dagli agenti dei due corpi. Si trattava in primo luogo di testare le procedure d’impiego secondo i principi tattici e comunicativi della polizia nell’ambito della collaborazione, al fine di individuare un eventuale potenziale di miglioramento. Questi allenamenti sono inoltre utili per conoscere meglio le persone delle altre organizzazioni di sicurezza, e garantire di riflesso un’azione e una cooperazione ottimali durante gli impieghi. La direzione dell’esercizio è stata assunta collettivamente dalla polizia militare e dalla polizia di Neuchâtel e successivamente valutata e commentata da esperti delle due organizzazioni.

Al termine dell’esercitazione i responsabili hanno tratto un bilancio positivo. Sono state allenate le competenze di base, la rapidità e la collaborazione tra i diversi elementi impiegati. Ora l’esercitazione sarà analizzata in modo dettagliato da entrambe le organizzazioni al fine di inserire i punti da migliorare negli allenamenti successivi. È emerso che i principali fattori determinanti per il successo sono la comunicazione e la comprensione comune riguardo alle modalità operative. «Abbiamo potuto ricavare diversi insegnamenti preziosi da questa esercitazione e li integreremo nelle procedure d’impiego», ha asserito il direttore d’esercizio della polizia militare.

In caso d’emergenza un aiuto rapido può essere d’importanza vitale. Per questo motivo la polizia di Neuchâtel e anche la polizia militare si allenano assieme su diversi scenari. Se viene segnalata una chiamata d’emergenza proveniente da un’installazione militare, le forze di polizia civile interverranno al fianco della polizia militare. Affinché il coordinamento funzioni anche in caso di crisi, la polizia militare si allena regolarmente con i partner civili in tutta la Svizzera e, grazie agli insegnamenti ricavati da queste esercitazioni, è in grado di svolgere l’istruzione e, di riflesso, un eventuale impiego in modo più efficace.
 


Ritornare alla pagina precedente Pagina iniziale