print preview Ritornare alla pagina precedente Pagina iniziale

L'esercizio FINALE 2021 e la 46° marcia di 100 Km della SSPE 2021

Esercizio FINALE. È bastato solo il titolo a destare qualche preoccupazione per alcuni dei parte-cipanti. La vigilia di un'intensa settimana che rimarrà per sempre un ricordo indelebile. I primi tre giorni sono stati dedicati all'esercizio e alla verifica di tematiche militari quali la preparazione, l'i-struzione specifica all'impiego, il combattimento di località e il processo di data d'ordine. Il mo-mento culminante che ha testimoniato però senza dubbio le prestazioni psicofisiche degli allievi è stato quello della marcia dei 100 chilometri, iniziata giovedì e conclusasi venerdì.

25.10.2021 | Aiut cap Riesen Markus

04_Start
L'inizio della marcia di 100 km (Foto VBS/DDPS; Dominik Flammer; SSPE)

iovedì 15 ottobre 2021, 1000 a Kaiserstuhl AG. È ai piedi del Reno, poco distante dal confine tedesco, che i 34 allievi della scuola sottufficiali dell'esercito e una pattuglia delle forze armate federali tedesche della Scuola sottufficiali dell'esercito di terra tedesca, la Berufsunteroffizierschule des Herres (USH) di Delitzsch, hanno intrapreso i 100 Km di marcia, per raggiungere Romanshorn. Un'atmosfera mistica regnava sovrana sulle rive del Reno, immerse nelle coltri di nebbia del pronunciato autunno.

Gli allievi sono stati accompagnati e supportati da vicino lungo tutto il percorso dei 100 chilometri dalla direzione dei responsabili professionali del dipartimento sportivo e dal corpo insegnante della SSPE. 3 camerati hanno dovuto interrompere la marcia per motivi medici. Ciò nonostante, uno degli aspiranti non ha rinunciato, subito dopo la medicazione, a raggiungere nuovamente i suoi camerati. Una vera e propria prova che esprime lo spirito positivo con quale il CFB 20/21 ha affrontato questa giornata. Le formazioni d'addestramento sono ben liete di accogliere le nuove leve. 

Sfiniti, felici, increduli: sconvolgenti le emozioni che gli allievi hanno provato al traguardo dei 100 chilometri. «È formidabile, vedere che ce l'abbiate fatta tutti», elogia così, il Brigadiere, Heinz Niederberger, gli aspiranti sottufficiali di professione. Il Comandante della scuola sottufficiali dell'esercito sa per esperienza che questa tappa del percorso formativo lascia un segno. Con queste parole, mostra anche la sua fierezza: «Ognuno di voi ha superato sia i propri momenti di difficoltà, sia i propri limiti personali apparenti.» L'obiettivo della marcia era proprio quello di trovare e superare al contempo, i propri limiti personali. Al termine dei 100 chilometri di marcia, l'obiettivo è stato magistralmente raggiunto.

Una volta giunti al traguardo, i fieri aspiranti hanno ricevuto l'accoglienza e l'assistenza da parte della sezione di San Gallo dell'Associazione dei Sergenti-Maggiori. Desideriamo porgere i nostri ringraziamenti per la fedeltà e il supporto dimostrati nel corso degli anni.

La marcia di 100 km è parte integrante dell'esercizio finale, prima che gli aspiranti vengano promossi, a dicembre, a sottufficiali di professione con Diploma Federale. Entro quella data, gli allievi dovranno completare gli ultimi moduli della formazione epr ottenere l'attestato federale di Formatore/Formatrice. Poi, non ci saranno più ostacoli per la loro carriera di sottufficiali di professione dell'esercito svizzero.