print preview Ritornare alla pagina precedente Pagina iniziale

Il battaglione di carabinieri 1 si è allenato con successo in Svizzera orientale

Il battaglione di carabinieri 1, discendente dalla «Compagnie Franche d’Aigle» creata nel 1751, è il corpo di truppa più antico dell’Esercito svizzero. Tuttavia, sebbene questo battaglione vodese sia particolarmente fedele alle tradizioni, l’equipaggiamento e gli scenari d’allenamento sono assolutamente attuali. I militi l'hanno dimostrato durante il corso di ripetizione 2021, il battagione non è cambiato ed è pronto a compiere la sua missione – Aiutare, Proteggere, Combattere.

20.09.2021 | PIO Bat car 1, Uff spec (cap) Samuel Nanchen

Esercizio di combattimento in zona urbana nelle infrastrutture del CIC EST. @VBS/DDPS, Cellula comunicazione bat car 1

Per questo corso di ripetizione 2021 i carabinieri hanno potuto far capo alle infrastrutture ultramoderne del Centro d’istruzione al combattimento EST nella regione di Walenstadt (SG). Per la truppa si trattava del primo servizio d’istruzione delle formazioni (SIF) da due anni a questa parte, considerato che il corso 2020 era stato sostituito con un corso tecnico riservato ai quadri a causa della pandemia. Il corso 2021 è dunque l’occasione per ripartire su basi d’istruzione in un contesto più vicino alla normalità che prevede l’utilizzo del sistema d’informazione e di condotta FIS-FT e l’introduzione di nuovi equipaggiamenti, precisamente un mini drone e due armi anticarro.

Alcune novità

Come sottolineato in un recente rapporto[1], alle Forze terrestri mancavano dei sensori posizionati nell’aria. Nel frattempo l’esercito ha acquistato diversi tipi di mini-UAV (Unmanned Aerial Vehicle). I ricognitori e gli esploratori della compagnia d’appoggio – chiamata La Lourde – hanno avuto modo di familiarizzarsi con l’impiego di questo materiale che sarà utilizzato per impieghi di ricognizione, acquisizione di informazioni ed esplorazione. Nel settore delle armi impiegate per combattere i veicoli blindati, l’esercito sostituirà i suoi Panzerfaust 90 con due nuove armi polivalenti spalleggiabili per soddisfare le diverse esigenze d’impiego. Queste armi sono utilizzate per combattere i veicoli (semi)blindati e, nelle zone edificate, contro gli avversari che si sono trincerati negli edifici oppure in posizioni fortificate.

Combattimento in città

I fanti delle tre compagnie di combattimento ravvicinato – la Une de Fer, la Volante e la Royale – hanno perfezionato le loro competenze nel combattimento in città nell’ambito di tre esercizi di compagnia specifici per unità e durante l'esercizio di battaglione « Artemis ».

Per concludere

Per tutta la durata del corso i militari hanno dato prova di buona volontà. Lo stato maggiore del battaglione – l'Éminente – ha potuto fare affidamento sulla sua compagnia di stato maggiore, «la Magique», per sviluppare e mettere in funzione le infrastrutture di condotta mobili. Ciliegina sulla torta, i lanciamine de «la Lourde» hanno potuto impiegare in modo efficace il loro tubo lanciarazzi di 81 mm.

Avvicendamento al comando

BatCar1-SIF2021-J19-78

Dopo quasi 5 anni trascorsi a capo del bat car 1, il ten col SMG Edouard Vifian ha passato il comando del suo corpo di truppa nelle mani del suo sostituto, magg Michel Gerber. Quest’ultimo avrà il compito di condurre il bat car 1 verso il prossimo impiego, previsto nell’aprile 2022, a favore della Patrouille des Glaciers.

batcarweb