print preview Ritornare alla pagina precedente Pagina iniziale

Sette delle 13 medaglie olimpiche svizzere sono andate ai soldati sport

Ottimi risultati per i 47 atleti svizzeri sostenuti dalla promozione sport di punta dell'Esercito ai Giochi Olimpici 2021 di Tokyo: 7 delle 13 medaglie svizzere sono state vinte da atleti dell'esercito sia sportivi di punta a contratto temporaneo che soldati sport. Si tratta di quasi il 54%.

09.08.2021 | Centro di competenza sport dell'esercito, Kurt Henauer

2
La campionessa olimpica Nina Christen si allena molto presso l'impianto UFSPO nello Zeughaus di Bienne

Sette degli otto atleti che sono impiegati come soldati a contratto temporaneo negli sport estivi (tutto l'anno/50% di stipendio, circa 2500 CHF al mese/assicurazione militare) si sono qualificati per Tokyo. La tiratrice Nina Christen (tiro, oro/bronzo), Linda Indergand (mountain bike, bronzo) e Jérémy Desplanches (nuoto, bronzo) hanno vinto quattro medaglie da soli. I soldati sport Jolanda Neff (mountain bike, oro) e Sina Frei (mountain bike, argento) così come il soldato sport Mathias Flückiger (mountain bike, argento) hanno contribuito alla conquista delle altre medaglie «militari» svizzere. Oltre alle 13 medaglie, la squadra svizzera ha ottenuto 23 diplomi per i posti dal 4° all' 8° (Rio 2016: 7 medaglie e 18 diplomi). Di questi, 13 sono stati vinti da atleti militari.

Onore alla Svizzera e all'Esercito

 «Mi congratulo con tutti i soldati sport che hanno vinto una medaglia o un diploma a Tokyo grazie alle loro eccellenti prestazioni. Hanno fatto onore all'Esercito e alla Svizzera», ha detto il colonnello SMG Marco Mudry, comandante del centro di competenza sport dell'Esercito a Macolin, dove è integrata anche la promozione sport di punta dell'Esercito. «Con i vostri successi, avete fatto sognare la Svizzera intera come ambasciatori delle forze armate», ha detto con soddisfazione Mudry.

Dodici per cento più soldati sport che a Rio

Rispetto ai Giochi Olimpici di Rio de Janeiro del 2016, la percentuale di soldati sport nella delegazione olimpica svizzera ai Giochi Olimpici di Tokyo del 2021 è passata dal 29 al 41% circa. La percentuale di donne nella delegazione olimpica svizzera complessiva (47 a Rio, 56 a Tokyo) è passata dal 43 al 49% circa; allo stesso tempo, la percentuale di donne soldato sport è passata dal 6 all'8% circa. Considerando tutti i partecipanti olimpici svizzeri, la percentuale è aumentata dal 12,7 al 16,1%.