print preview Ritornare alla pagina precedente Pagina iniziale

Hot mission sopra Sion

Grazie al rapido intervento delle Forze aeree nell'ambito di una hot mission, un velivolo di Air-Glaciers con problemi al carrello d'atterraggio, ha potuto essere controllato e accompagnato all'atterraggio d'emergenza avvenuto lunedì pomeriggio.

23.11.2020 | Comunicazione Difesa


Oggi alle 11:20 l'aviazione svizzera ha ricevuto la chiamata d'emergenza di un Beech 200 di Air-Glaciers in viaggio verso Sion: il pilota ha riferito di non avere chiare indicazioni che il suo carrello d'atterraggio fosse fuoriuscito correttamente e fissato per l'atterraggio. Le Forze aeree hanno così sganciato una hot mission per effettuare un controllo visivo del velivolo che volava sopra Sion. In pochi minuti, due FA-18 erano sul posto e hanno potuto confermare che il carrello era uscito solo parzialmente. Grazie all'assistenza delle Forze aeree, il Beech 200 ha potuto effettuare un atterraggio d'emergenza controllato a Sion alle ore 14:35, dopo che il carburante in eccesso era stato consumato. L'equipaggio ha potuto lasciare autonomamente l'aereo.