print preview Ritornare alla pagina precedente Pagina iniziale

L'esercito è presente quando ce n'è bisogno

Nelle scorse settimane e negli scorsi mesi migliaia di militari sono stato chiamati in impiego e, in tutta la Svizzera, hanno fornito un importante contributo alla protezione della salute della popolazione svizzera come pure alla protezione dei confini nazionali. In tal modo hanno adempiuto uno dei compiti costituzionali dell'esercito, vale a dire l'appoggio alle autorità civili.

08.06.2020 | Comunicazione Difesa, Eve Hug

Titelbild_6877_D3_460
(Foto: VBS/DDPS, Alexander Kühni, Sam Bosshard)

L'esercito è la riserva strategica di cui dispone il Governo federale. Deve essere pronto all'impiego per proteggere la popolazione e, in tale contesto, adempie un'ampia gamma di compiti. In quanto strumento di sicurezza multifunzionale della Confederazione, ha lo scopo di proteggere integralmente il Paese, la popolazione e le infrastrutture critiche – in qualsiasi situazione.

Immediatamente pronto all'impiego

Le capacità e la prontezza dell'esercito sono emerse in modo chiaro durante l'impiego contro il coronavirus. In breve tempo è stato possibile mobilitare migliaia di militari e impiegarli laddove erano necessari. Insieme alla loro istruzione approfondita, le forze d'impiego hanno potuto mettere a disposizione anche l'equipaggiamento urgentemente necessario, come ad esempio i container sanitari, i respiratori artificiali e i veicoli di trasporto, fornendo giorno dopo giorno un importante contributo alla protezione del Paese e della popolazione.

Pensare con lungimiranza e predisporre

Nella situazione attuale è risultata evidente l'importanza di essere preparati. Nel momento in cui una determinata situazione si presenta, è spesso troppo tardi per organizzare il materiale o il personale necessario. Per poter fornire immediatamente le prestazioni richieste, tutto ciò deve essere sempre disponibile. Per l'esercito questo vale non solo nel contesto dell'appoggio alle autorità civili nella gestione di una situazione d'emergenza, bensì in ugual misura anche per tutti gli altri compiti dell'esercito sanciti dalla Costituzione federale: la difesa, la salvaguardia della sovranità sullo spazio aereo e il promovimento della pace. Senza il personale appositamente istruito e il materiale necessario, l'esercito non può adempiere i suoi compiti. «Si tratta di proteggere tutti gli abitanti della Svizzera, il nostro Paese e l’infrastruttura necessaria al funzionamento della nostra società, del nostro Stato e della nostra economia», ha affermato la consigliera federale Viola Amherd, capo del DDPS.

Quotidianamente in impiego

L'esercito non è impiegato solo quando ce n'è urgentemente bisogno: 365 giorni all'anno i suoi militari forniscono in permanenza le cosiddette prestazioni di base. Per esempio lo spazio aereo sopra la Svizzera viene sorvegliato 24 ore su 24 mediante radar. Solo l'esercito possiede i mezzi necessari a tale scopo, per verificare il rispetto delle norme del traffico aereo, aiutare gli aeromobili in pericolo e garantire la sicurezza nella terza dimensione. Oltre a ciò l'esercito gestisce infrastrutture di comunicazione protette dai ciberattacchi, appoggia se necessario la polizia e il Corpo delle guardie di confine nella ricerca di persone scomparse, trasporta truppe, materiale o persone e fornisce numerosi contributi di piccola o grande entità in occasione di manifestazioni regionali e nazionali.

In ultima analisi l'esercito è un sistema complessivo. Solamente se tutte le sue parti dispongono delle necessarie risorse a livello di materiale e personale, l'esercito nel suo insieme può adempiere il suo compito costituzionale: fornire aiuto, protezione e sicurezza a favore della Svizzera e della sua popolazione in qualsiasi situazione.

Il compito dell'Esercito svizzero è stabilito dalla Costituzione federale e dalla Legge militare. Secondo l'articolo 58 Cost i suoi compiti centrali sono la difesa, la salvaguardia della sovranità sullo spazio aereo, il promovimento della pace e l'appoggio alle autorità civili. L'esercito deve essere in grado in ogni momento di fornire le prestazioni richieste come pure di orientarsi e svilupparsi ulteriormente di conseguenza. A tale riguardo giocano un ruolo importante i criteri politici e giuridici, le risorse finanziarie e di personale disponibili, le possibilità tecnologiche e le specificità culturali come pure le esperienze e gli insegnamenti tratti dai propri esercizi e impieghi nonché da quelli di altre forze armate. Tenendo in considerazione tutti i fattori, l'esercito stabilisce come organizzarsi, come affrontare i propri compiti, quale materiale (sistemi d'arma, veicoli, equipaggiamento, munizioni ecc.) è necessario a tale scopo nonché come istruire e impiegare le truppe.