print preview Ritornare alla pagina precedente Pagina iniziale

Restituzione del materiale

Il coronavirus si trasmette attraverso goccioline o il contatto diretto. Pertanto nella restituzione dei veicoli e del materiale d’impiego delle formazioni licenziate in questo periodo, in particolare delle formazioni sanitarie e delle formazioni con casi accertati di COVID 19, si applicano ulteriori criteri. Con la corretta pulizia del materiale e dei veicoli si impedisce la diffusione del virus.

11.05.2020 | Comunicazione Difesa, Eve Hug

Foto Material 7128_046

 

Il coronavirus può sopravvivere fino a cinque giorni sulle superfici dei veicoli e del materiale dell’esercito. Per questo si devono pulire tutte le superfici utilizzando un panno umido, acqua e sapone, dopodiché si devono lavare bene le mani con il sapone. Il materiale potenzialmente contaminato deve essere anche sottoposto a una quarantena di cinque giorni prima di poter essere ristabilito in un centro logistico dell’esercito.

Per le truppe senza casi accertati di COVID-19 la restituzione del materiale avviene secondo il processo di restituzione ordinario. Le truppe con casi accertati di COVID-19 e le formazioni sanitarie (bat osp / cp san / SR san / MFC san) effettuano il ripristino della diponibilità del materiale (RIDIMA), compresa la decontaminazione del materiale, nel luogo in cui prestano servizio.

Il materiale e i veicoli entrati in contatto con una persona di cui è stato accertato il contagio devono essere immediatamente separati dal resto del materiale e sottoposti a una quarantena di cinque giorni. Il materiale che non può essere disinfettato dalla truppa deve essere contrassegnato con un’etichetta riportante la scritta «COVID» e la restituzione presso il centro logistico dell’esercito di riferimento deve prima essere annunciata per iscritto.

Con le misure adottate si intende garantire una restituzione sicura del materiale e dei veicoli, riducendo così il rischio di contagio e la diffusione del coronavirus.

News


Documenti

  • Concetto di protezione, Comando Istruzione
    Tutti i punti menzionati nel presente concetto di protezione si fondano sugli ordini vigenti del medico in capo dell’esercito nonché sui rispettivi ausili di lavoro, sui promemoria e sulle raccomandazioni relative alle misure di comportamento e d’igiene dell’UFSP.
    07.07.2020 | PDF, 16 Pagine, 137 KB