print preview Ritornare alla pagina precedente Pagina iniziale

Le Forze aeree appoggiano l’Amministrazione federale delle dogane

A seguito del COVID-19 non soltanto la sanità pubblica deve poter contare sull’appoggio dell’esercito. Quest’ultimo fornisce un importante contributo anche per assolvere il compito di «proteggere», per esempio a favore dell’Amministrazione federale delle dogane (AFD). Oltre alla polizia militare, anche le Forze aeree appoggiano l’AFD nei controlli di valichi di frontiera discosti e non sorvegliati così come nelle zone intermedie.

30.04.2020 | Comunicazione Difesa, Saskia Graber

Briefing antecedente al volo: prima del decollo del Super Puma equipaggiato con il sistema FLIR, l’equipaggio militare e il capo impiego in volo dell’AFD discutono gli ultimi dettagli.

Non di rado, già nella situazione normale le Forze aeree appoggiano l’AFD nella sorveglianza dei confini con droni o elicotteri. Mediante dei sensori è possibile acquisire informazioni dall’alto, valutarle e trasmetterle al committente. Nell’attuale situazione straordinaria, le Forze aeree eseguono dei voli a ritmo serrato con degli elicotteri EC-635 a favore dell’AFD e in parte impiegano anche un Super Puma equipaggiato con il sistema FLIR.  Nell'elicottero è sempre presente il capo impiego in volo dell’AFD, che dirige l’impiego e si mantiene in contatto radio con le forze d’impiego a terra. Tali voli servono in primo luogo al controllo del traffico frontaliero nonché a verificare la presenza di escursionisti, ciclisti, persone che praticano l’equitazione o detentori di cani presso i valichi di frontiera discosti e non sorvegliati così come nelle zone intermedie.

In linea di principio questi impieghi non si differenziano da quelli svolti nella situazione normale. Tuttavia, con la chiusura dei valichi di frontiera minori in tutta la Svizzera, volta a canalizzare il traffico frontaliero su quelli principali, tali impieghi sono diventati più importanti che mai per poter attuare lungo il confine le misure inasprite.

Cosa è il FLIR?

Ripresa a infrarossi, realizzata con il sistema FLIR, di un piccolo valico di frontiera chiuso.

«Forward Looking Infrared» (FLIR) viene attualmente considerato come sinonimo di «sistemi a immagini termiche». Tuttavia i pacchetti di sensori di terza generazione impiegati oggi non lavorano solamente nello spettro degli infrarossi (IR), ma comprendono numerosi sensori elettroottici per la registrazione delle immagini. I sensori sono completamente stabilizzati e non risentono quindi dei movimenti e delle vibrazioni dell'elicottero. In questo modo è possibile riprendere immagini ad alta definizione anche a grande distanza.

News


Documenti

  • Concetto di protezione, Comando Istruzione
    Tutti i punti menzionati nel presente concetto di protezione si fondano sugli ordini vigenti del medico in capo dell’esercito nonché sui rispettivi ausili di lavoro, sui promemoria e sulle raccomandazioni relative alle misure di comportamento e d’igiene dell’UFSP.
    07.07.2020 | PDF, 16 Pagine, 137 KB