print preview Ritornare alla pagina precedente Pagina iniziale

Eroi dietro le quinte

Da alcune settimane diversi militari sono impiegati nella lotta contro il coronavirus. Appoggiano le autorità civili nelle infrastrutture sanitarie, nelle organizzazioni di primo intervento, nel Corpo delle guardie di confine e in altri settori d'impiego. Tuttavia tutti questi militari al fronte non potrebbero prestare il loro servizio d'appoggio a favore della popolazione civile se non ci fossero gli eroi invisibili che svolgono un importante lavoro dietro le quinte.

28.04.2020 | Comunicazione Difesa, Eve Hug

Il sergente maggiore capo Vera Stöckli, della compagnia sanitaria 3, organizza materiale, veicoli e accantonamenti per la sua truppa.

Ogni militare in servizio ha bisogno di mangiare e di dormire, necessita di informazioni e materiale, ha domande ed esigenze specifiche. Per garantire un'assistenza globale ai soldati e fare in modo che possano essere impiegati dove c'è bisogno di loro, nelle caserme, sulle piazze d'armi e nelle ubicazioni provvisorie dell'esercito sono attive numerose persone in uniforme invisibili al pubblico. Si prodigano quotidianamente con grande passione e idee creative per non far mancare nulla ai militari durante il loro servizio. Le persone nei retroscena si assumono dunque una grande responsabilità per il benessere dei soldati al fronte.

Aiutanti invisibili

Pensiamo per esempio al capocucina che con la sua squadra prepara tre sani e gustosi pasti al giorno, contribuendo così anche a mantenere alto il morale della truppa oltre a garantire l'efficienza fisica delle forze d'impiego. Oppure al sergente maggiore, che oltre a imporre le norme igieniche e a far rispettare le distanze durante l'andamento del servizio, fa anche il necessario affinché tutti i militari dispongano dell'infrastruttura e dell'equipaggiamento di cui hanno bisogno. O ancora al cappellano militare, sempre disponibile ad ascoltare coloro che sono al limite della sopportazione oppure che devono affrontare problemi personali. Senza questi eroi invisibili le truppe impiegate non potrebbero fornire le loro prestazioni a favore delle autorità civili nella misura in cui lo stanno facendo attualmente.

Team di condotta indispensabili

Un impiego dell'esercito implica sempre condotta e organizzazione dietro le quinte. I comandanti di battaglione pianificano in collaborazione con i loro aiuti di comando aspetti come la chiamata in servizio, il luogo d'impiego, i congedi e il licenziamento delle loro truppe, cercando di trovare nel limite del possibile una soluzione adatta per ogni militare delle loro formazioni. Gli aiuti di comando assumono inoltre l'importante compito di assicurare il flusso d'informazioni tra i comandanti e tutti i sottufficiali del corpo di truppa.

Tempo libero durante il servizio

Nell'impiego attuale, l'organizzazione del tempo libero pone i furieri e i sergenti maggiori di fronte a una sfida particolare. Infatti, considerato che i soldati trascorrono anche il loro tempo libero in servizio, è stato necessario organizzare possibilità per praticare sport, attività del tempo libero, corsi e le rispettive infrastrutture sui terreni dell'esercito. Percorsi vita fai da te, tavoli da ping-pong e biciclette, il corso di lingua svedese o le lezioni di breakdance: l'offerta variata è molto ben frequentata e apprezzata. Non da ultimo queste occupazioni offrono ai militari la possibilità di riposarsi e rigenerarsi durante il loro tempo libero, e di riprendere successivamente servizio con nuove energie.

L'Esercito svizzero è altrettanto grato ai suoi aiutanti silenziosi dietro le quinte quanto è grato alle sue forze d'appoggio sul posto. È questa collaborazione riuscita che rende efficace l'impiego contro il coronavirus.

News


Documenti

  • Concetto di protezione, Comando Istruzione
    Tutti i punti menzionati nel presente concetto di protezione si fondano sugli ordini vigenti del medico in capo dell’esercito nonché sui rispettivi ausili di lavoro, sui promemoria e sulle raccomandazioni relative alle misure di comportamento e d’igiene dell’UFSP.
    07.07.2020 | PDF, 16 Pagine, 137 KB