print preview Ritornare alla pagina precedente Pagina iniziale

La nuova mediateca storica: una collezione eccezionale

Il Centro dei media elettronici (CME) ha messo online la nuova mediateca storica. Questa nuova piattaforma, accessibile dalla mediateca DDPS, riunisce tutti i contenuti audiovisivi di valore storico dell'esercito.

20.01.2020 | Comunicazione Difesa, Anthony Favre

Titelbild

 

Nel corso degli anni, Il Centro dei media elettronici (CME) ha raccolto un vasto patrimonio audiovisivo che ha la missione di preservare e valorizzare. Dopo tre anni di meticoloso lavoro di selezione e digitalizzazione, è ora disponibile la nuova mediateca storica dell'esercito. Raccoglie migliaia di documenti, non solo del CME, ma anche di altri partner, tra cui la Biblioteca Am Guisanplatz (BIG). Cartoline, acquarelli, fotografie d'epoca e filmati: questo patrimonio inestimabile che copre diversi secoli di storia militare è ora a pochi clic di distanza.

Semplici funzionalità di ricerca

Questa piattaforma è accessibile dalla mediateca DDPS e non richiede un account utente aggiuntivo. Offre strumenti di ricerca semplici ed efficienti. L'utente può effettuare una ricerca per parola chiave o selezionare il periodo desiderato direttamente dall'arco di tempo in cima alla pagina. Una scheda intitolata «gruppi tematici» permette inoltre di accedere a materiale audiovisivo ordinato in base a temi specifici, come: le donne nell'esercito, i veicoli storici, lo sport o gli animali. Inoltre, ogni foto e video ha una breve descrizione ed è accuratamente documentata.

Una mediateca per tutti

Al momento sono già online oltre 2600 foto e 50 filmati che permetteranno a giornalisti, storici, studenti e altri appassionati di immergersi nella storia dell'esercito svizzero. «Il lavoro non è finito e altri documenti saranno aggiunti alla mediateca nei prossimi mesi», spiega Roger Perren, project manager.