print preview Ritornare alla pagina precedente Pagina iniziale

Una nuova responsabile per il Servizio Croce Rossa della Croce Rossa Svizzera

Gisela Rütti sarà la nuova responsabile del Servizio Croce Rossa (SCR) della Croce Rossa Svizzera (CRS). Assumendo questo incarico dirigerà sia il SCR che l’Ufficio SCR all’interno della CRS, coordinando insieme alle autorità competenti dell’Esercito svizzero l’attribuzione e le missioni dei membri del SCR.

23.10.2019 | Servizio Croce Rossa (SCR)

Gisela Rütti


Gisela Rütti lavora presso la Croce Rossa Svizzera dal 2017 in veste di responsabile di progetto e sostituta del capo del SCR. A sua volta membro volontario del SCR con il grado di maggiore, Gisela Rütti è infermiera titolare di un Master of Science in Cure Infermieristiche e docente presso il Bildungszentrum Pflege (Centro di formazione Cure) di Berna. Dal 2002 al 2017 ha lavorato presso la Clinica universitaria di nefrologia dell’Inselspital nella capitale svizzera, ricoprendo vari incarichi tra cui, in ultimo, quello di infermiera esperta e responsabile del centro di consulenza per pazienti con insufficienze renali e per i loro parenti. In precedenza è stata infermiera presso vari istituti di cura e per anziani.

Gisela Rütti, che ha una figlia e vive con la famiglia a Malters (LU), assumerà la direzione del SCR con il grado di colonnello SCR a giugno del 2020 succedendo a Brigitte Rindlisbacher, che andrà in pensione alla fine di maggio.

Il Servizio Croce Rossa e l’Esercito svizzero

Il Servizio Croce Rossa è un’organizzazione della Croce Rossa Svizzera. Vi prestano servizio volontario in uniforme circa 250 professioniste del settore medico, incaricate di coadiuvare il servizio sanitario dell’Esercito svizzero nonché di promuovere la conoscenza del Movimento della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa e del diritto internazionale umanitario. I suoi membri sono professioniste civili della CRS assegnate all’esercito per formazioni e interventi. Con la sua attività il SCR porta avanti una tradizione della Croce Rossa che affonda le sue radici nel passato: da oltre cento anni, infatti, le sue volontarie si impegnano anima e corpo in diverse funzioni per aiutare soldati feriti e malati, profughi, bambini e chiunque si trovi in difficoltà. La collaborazione tra il Servizio Croce Rossa e l’Esercito svizzero è disciplinata dall’ordinanza del Consiglio federale del 1 novembre 2006 sul Servizio della Croce Rossa. Per maggiori informazioni visitare il sito

www.rkd-scr.ch