print preview Ritornare alla pagina precedente Pagina iniziale

Istruzione per impieghi di promovimento della pace ONU

L'Esercito svizzero si impegna dal 1953 nel promovimento militare della pace all'estero. Diversi ufficiali svizzeri svolgono impieghi nel quadro delle missioni ONU in tutto il mondo quali osservatori militari e ufficiali di collegamento o di stato maggiore non armati. Alla fine di giu-gno 2019 nella regione di Appenzello ha avuto luogo la grande esercitazione finale del corso internazionale per osservatori militari svizzeri dell'ONU (SUNMOC) che si svolge ogni anno.

10.07.2019 | Comunicazione Difesa, Eve Hug

DSC00793
Alla fine di giugno 2019 ha avuto luogo l'esercitazione finale del corso per osservatori militari svizzeri dell'ONU (SUNMOC). (Foto: Eve Hug)

Prima che la Svizzera invii dei militari in un impiego di promovimento della pace, questi ven-gono istruiti presso il Centro di competenza SWISSINT sulla piazza d'armi di Wil a Stans-Oberdorf. Qui gli ufficiali assolvono il corso internazionale in lingua inglese SUNMOC, ovvero il corso per osservatori militari svizzeri dell'ONU, al quale partecipano anche numerosi ufficiali stranieri provenienti da diversi Paesi. I partecipanti vengono istruiti da un team anch'esso internazionale formato da istruttori con esperienza d'impiego.

Istruzione pratica quale elemento centrale

Il corso è composto da sequenze d'istruzione teoriche come pure da numerosi esercizi pratici. Nelle sequenze teoriche gli ufficiali vengono sensibilizzati nell'ottica dei possibili rischi e delle possibili sfide e in seguito devono applicare direttamente nella parte pratica quanto appreso in precedenza. In diversi scenari d'esercizio i partecipanti vivono situazioni ricostruite, ispirate a vere missioni dell'ONU e possono così acquisire le prime esperienze. Gli ufficiali imparano a mantenere la calma in situazioni di stress e a non perdere di vista il loro mandato. Inoltre la cerchia internazionale di partecipanti consente di allacciare i primi contatti e di allenarsi nella collaborazione all'interno di team multinazionali. In tal modo l'Esercito svizzero garantisce che i partecipanti siano preparati in maniera ottimale a tutte le eventualità di un impiego.

Esercitazione finale SUNMOC

Alla fine del corso per osservatori militari svizzeri dell'ONU è previsto un'esercitazione finale transfrontaliera svolta insieme ai militari olandesi, tedeschi e austriaci: per i partecipanti internazionali, i 20 svizzeri e i 22 ufficiali provenienti da 13 Paesi diversi si tratta del momento cruciale della loro istruzione. Per ottenere il miglior effetto didattico possibile, per diversi giorni i partecipanti vengono consapevolmente portati al loro limite di sopportazione e l'esercitazione viene strutturata nel modo più realistico possibile. Grazie all'elevato numero di militari coinvolti, il triangolo tra i tre Paesi presso il Lago di Costanza si trasforma nello Stato fittizio di Centland, nel quale i partecipanti al corso svolgono un impiego in una tipica missione di mantenimento della pace.

Grande impegno, grandi risultati

Non soltanto militari sono coinvolti nell'esercitazione, ma vi partecipano anche alcuni figuranti civili al fine di mettere alla prova le capacità degli ufficiali e per dare vita allo Stato fittizio di Centland. Per ogni partecipante sono pronti circa tre figuranti, allo scopo di mettere gli ufficiali davanti a sempre nuove situazioni impegnative. Suddivisi tra le team base TANGO e ROMEO, devono far ricorso a tutte le capacità che hanno acquisito nelle ultime settimane: effettuare pattugliamenti per osservare la situazione, raccogliere e verificare le informazioni, condurre trattative e fungere da intermediari tra attori – senza perdere di vista la propria sicurezza personale. Se ad esempio il comandante della Centland National Army fa irruzione inaspettatamente in un rapporto con una scorta armata, occorre mantenere la calma, agire ponderatamente e scegliere le parole giuste. Eventuali errori possono portare rapidamente ad una escalation della situazione. Ma l'ufficiale si comporta con coraggio, applica quanto appreso nelle ultime settimane ed è in grado di appianare la situazione.

Obiettivi didattici raggiunti

Tutte le sequenze d'istruzione hanno luogo sotto lo sguardo attento degli istruttori con esperienza d'impiego del Centro d'istruzione SWISSINT. Questi osservano le azioni e le razioni dei partecipanti e in seguito forniscono il loro feedback. Alla fine del corso per osservatori militari svizzeri dell'ONU (SUNMOC), i partecipanti non hanno dimestichezza soltanto con l'organizzazione, le strutture e il ruolo dell'ONU come pure con altri attori nelle missioni di promovimento della pace, ma conoscono anche le possibili sfide che potrebbero affrontare quelli os-servatori militari dell'ONU e sanno come si devono comportare nel contesto internazionale. Nel caso reale l'unico obiettivo è quello di adempiere un mandato: al primo posto vi è sempre la propria sicurezza personale.