print preview

Ritornare alla pagina precedente Pagina iniziale


Incontro all’ombra della «Madunina»

L’impiego sussidiario di sicurezza a favore del Canton Grigioni nell’ambito del WEF è appena volto al termine e il divisionario Lucas Caduff, comandante della divisione territoriale 3, già guarda avanti. Infatti, nei giorni scorsi è stato a Milano ospite del generale di corpo d’armata Ignazio Gamba, comandante delle truppe alpine dell’Esercito italiano.

10.06.2022 | Comunicazione ODESCALCHI

 

Un altro WEF è ormai alle spalle e le truppe possono essere soddisfatte del lavoro svolto. Da alcuni giorni, il Comandante della Divisione Caduff e il suo entourage si stanno preparando per il prossimo grande impiego. Fra tre settimane quattro battaglioni, ai quali si aggiungono truppe supplementari subordinategli dal comando operazioni, saranno impegnati nell’esercitazione internazionale “ODESCALCHI”.

“ODESCALCHI”, che si terrà dal 12 al 19 giugno in Ticino e nel Luinese / I, ha l’obiettivo d’istruire gli ufficiali e i militari dei due eserciti, così da poter lavorare fianco a fianco in caso di interventi a favore della popolazione, quali catastrofi ed eventi naturali. Uno dei principi fondamentali in caso di interventi interforze, o con altri enti di intervento, è quello che i capi si conoscano personalmente, così da facilitare i contatti nel momento del bisogno, quando le reazioni devono essere tempestive. Questo caposaldo vale ad ogni livello, dal capo sezione fino ai comandanti delle grandi unità. 

Dopo aver ricevuto il comandante italiano presso il centro di competenza servizio alpino dell’esercito di Andermatt, è ora il generale di corpo d’armata italiano a svolgere il ruolo di padrone di casa. Il programma è stato pensato per favorire e consolidare la reciproca conoscenza fra i due alti ufficiali superiori. Dopo una conviviale visita al Duomo di Milano, simbolo della città meneghina, il programma ha previsto l’incontro con i rappresentanti delle autorità civili italiane degli enti di primo intervento, anch’essi impegnati a fianco dei militari nell’esercitazione.

“È stato un piacere passare delle ore in compagnia del comandante degli alpini” commenta il comandante della divisione. “Sono sicuro che durante l’esercitazione ‘ODESCALCHI’ avremo modo di continuare ad approfondire sul terreno la nostra reciproca conoscenza”, chiosa Caduff.

 


Ritornare alla pagina precedente Pagina iniziale