print preview

Ritornare alla pagina precedente Pagina iniziale


Isola Piccola (dei conigli): apertura speciale

Il Dipartimento del territorio (DT) comunica che, nell’ambito delle operazioni militari dell’esercito svizzero presenti alle Isole di Brissago tra il 18 e il 19 giugno, verrà posato un ponte flottante che collegherà per due giornate le due Isole, consentendo di visitare l’Isola dei conigli generalmente chiusa al pubblico.

14.06.2022 | Repubblica e Cantone Ticino, Dipartimento del territorio

 

Durante il fine settimana, l’esercito svizzero svolgerà un’operazione d’esercitazione alle Isole di Brissago in collaborazione con i pompieri di Brissago. Sabato mattina verrà ricreato lo scenario in cui durante una conferenza presso Villa Emden, le persone all’interno della villa neoclassica dovranno essere evacuate a causa di un incendio. Nel pomeriggio un ponte flottante verrà installato tra l’Isola Grande e l’Isola Piccola.  

Le persone in visita alle Isole di Brissago potranno percorrere a piedi il ponte militare e raggiungere l’Isola Piccola – anche chiamata Isola dei conigli o Isola di Sant’Apollinare – solitamente chiusa al pubblico in quanto riservata alle Scuole Speciali Cantonali del Sopraceneri del Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport. L’ultima volta che la popolazione ha potuto visitare l’Isola Piccola è stata nel 2017.

L’Isola Piccola si differenzia dall’Isola Grande per il suo ambiente naturale. La vegetazione è spontanea e gli insediamenti umani visibili oggigiorno sono i ruderi della chiesetta di Sant’Apollinare e l’edificio sede delle Scuole Speciali.

Domenica 19 giugno, in occasione di questa speciale apertura, sull’Isola Piccola la giornata sarà allietata da alcuni momenti d’intrattenimento. Il DT ha infatti organizzato degli intervalli di spettacoli dal vivo per celebrare questo raro avvenimento. Alcuni musicisti dell’associazione Carovana 091 proporranno musica sperimentale improvvisata, mentre Moira Dellatorre porterà in scena delle leggende ticinesi.

Si rammenta che il dispiegamento di forze sul Lago Maggiore durante le giornate tra il 17 e il 19 giugno è dovuto ad esercitazioni programmate e non sono motivo d’allarme.

Ricordiamo inoltre che sabato 18 giugno, nel corso della rassegna BOTANICA, si terrà la conferenza Il clima cambia, anche da noi, tenuta da Marco Gaia, Responsabile del centro regionale sud MeteoSvizzera.

https://www4.ti.ch/area-media/comunicati/dettaglio-comunicato/?NEWS_ID=206835


Ritornare alla pagina precedente Pagina iniziale