print preview Ritornare alla pagina precedente Pagina iniziale

Relazione annuale virtuale della polizia militare

A causa delle misure imposte a livello federale contro la pandemia Covid-19, il rapporto annuale del Comando della Polizia Militare è stato annullato nella sua forma tradizionale in presenza. Il comandante, il brigadiere Hans Schatzmann, si è quindi rivolto ai membri della polizia militare tramite un breve filmato il quale ripercorre la retrospettiva dell'anno 2020.

12.02.2021 | Comunicazione comando polizia militare

Schatzmann Jahresrapport2021

 

L'attuale situazione della pandemia COVID-19 ha costretto il Comando (Cdo) della Polizia Militare (PM) ad annullare il rapporto annuale previsto per venerdì 12 febbraio 2021 e a svolgerlo in maniera alternativa. Il comandante della polizia militare, il brigadiere Hans Schatzmann, ha esordito nel suo contributo digitale con la necessità di costruire ponti per collegare e unire le diverse unità.

Nella sua retrospettiva ha anche toccato vari aspetti che hanno segnato l'anno appena trascorso. Tra questi includevano il personale della polizia militare: il comandante espone con fierezza che le funzioni di componenti professionistiche della polizia militare sono state quasi completamente occupate.

Gran parte del bilancio si è concentrato sull’impiego "CORONA 20". Oltre alla componente di professionisti, anche la milizia è stata interessata da questo impiego, in particolare il bat PM 3, che è stato tramutato dal corso di ripetizione direttamente al servizio di assistenza. Non solo l’impiego, ma anche la situazione pandemica ha avuto un impatto sul lavoro quotidiano di ogni dipendente e membro della PM, non da ultimo a causa delle misure di protezione e di igiene prescritte.

Anche in relazione all'impiego di "CORONA20", il brigadiere Jürg Noth, comandante del Corpo delle guardie di confine (Cgcf), ha ringraziato la polizia militare per il suo sostegno.

È seguita una panoramica delle varie missioni nazionali e internazionali, prima del cambio dei comandanti delle unità di milizia. Sempre usando la metafora del ponte, il brigadiere Schatzmann è passato dalla retrospettiva alla prospettiva e ha passato il testimone al capo delle operazioni, il comandante di corpo (cdt C) Laurent Michaud. Nel suo discorso, il cdt C Michaud ha incoraggiato tutti a svolgere i compiti futuri al meglio delle proprie capacità e ad affrontare le sfide future con coraggio.

Continuando con la prospettiva, il brigadiere Schatzmann si è addentrato nei compiti futuri. Tra questi, la finalizzazione del regolamento del battaglione PM e, ultimo ma non meno importante, la questione della logistica e dell'equipaggiamento. Alla fine del suo discorso il cdt PM, brigadiere Hans Schatzmann, ha invitato i membri della polizia militare ad agire in modo orientato ai risultati e a comunicare in modo aperto e trasparente.

 

Per i membri della polizia militare

A partire dal 12.02.2021, il video del rapporto annuale sarà disponibile online. I membri della polizia militare riceveranno un invito separato con il link corrispondente. Il video sarà disponibile fino al 28.02.2021.

Retrospettiva dell'impiego «CORONA20» della polizia militare