print preview Ritornare alla pagina precedente Pagina iniziale

Profilo del giorno: sergente Jean-Pascal Donzé

Chi sono i militari impiegati al WEF e cosa fanno durante il loro impiego? Cuminaivel pubblica regolarmente le voci della truppa.

23.01.2020 | CUMINAIVEL | rb/ms

Kopf des Tages: Donze

 

Il sergente Jean-Pascal Donzé ha portato a termine la scuola reclute a Chamblon nelle truppe di fanteria. Benché romando è stato incorporato da subito in una sezione svizzero tedesca. Essendo uno dei due soli francofoni dell’intero battaglione ha dovuto abituarsi da subito alla lingua di Goethe: “Per me è stato un grande vantaggio poter perfezionare il mio livello di tedesco nell’esercito. La padronanza delle due lingue mi ha permesso di ricevere compiti più interessanti”. Infatti, il sergente Donzé funge spesso da punto di raccordo, da interprete tra la truppa ed eventuali partner civili e militari francofoni. 

Da due anni presta servizio nella polizia militare. In questo che è il suo ultimo corso di ripetizione, Donzé ha potuto finalmente provare l’emozione del primo impiego sussidiario al WEF. Il suo compito? Garantire la guardia in una delle basi utilizzate dalle Forze aeree.