print preview

Ritornare alla pagina precedente Scuola per sottufficiali di professione dell'esercito


SSPE| eser FINALE

Dal 18 al 22 settembre 2023 gli allievi del corso di formazione di base 2022-2023 hanno partecipato all'esercizio Finale. Guidati dal cdt SSPE, il col SMG Albert, gli aspiranti sottufficiali di professione hanno dapprima svolto un esercizio a livello di sezione della durata di 3 giorni; successivamente sono stati i protagonisti della 48esima marcia di 100 chilometri. Si tratta di una prova di estremo impegno psico-fisico che ogni aspirante sottufficiale di professione, donna e uomo, deve affrontare nell'ambito di questa formazione militare.

09.10.2023 | Comunicazione SSPE, aiutante capo Markus Riesen

Siegerklasse
Classe gagnante Lubini ©VBS/DDPS, Flammer Dominik

Immersi in
uno scenario di tipo KEVLAR / LU 17, i futuri sottufficiali di professione
dell'esercito svizzero hanno trascorso tre giorni intensi svolgendo diverse
esercitazioni (istruzione per l'occupazione di una zo pront, istruzione
specifica all'impiego e formazione per l'impiego). Sotto la guida dei
capiclasse sono stati ripetuti nell'ambito dell'ISI ed esaminati in vari
impieghi, diversi esercizi d'infanteria quali la marcia, le ricerche nel
terreno e la ricerca all'interno di un edificio a più piani. Al termine di
questa istruzione finale abbiamo potuto constatare con orgoglio che i futuri
istruttori conoscono bene i ferri del mestiere militare e sono preparati per
affrontare i loro prossimi impieghi all'interno delle scuole e dei corsi
dell'esercito a partire dal mese di gennaio 2024.

L'ultimo esercizio per tutti i partecipanti è iniziato tuttavia il quarto giorno, giovedì. Al termine dell'emanazione dell'ordine da parte del sost cdt i partecipanti, ripartiti per classe, sono stati trasferiti tramite apposi veicoli a Kaiserstuhl, il punto di partenza, dopo una pausa-brunch presso una fattoria. Ai piedi del Reno, 30 partecipanti della scuola sottufficiali di professione dell'esercito hanno intrapreso i 100 chilometri, fino all'arrivo a Romanshorn. Nonostante l'atmosfera tesa che dominava sulle sponde del Reno, nessuno dei partecipanti poteva immaginare cosa lo avrebbe aspettato nelle 24 ore successive.
 

Gli allievi sono stati accompagnati e supportati da vicino lungo tutto il percorso dei 100 chilometri dalla direzione professionale dei responsabili del dipartimento sportivo, condotto dall'aiutante di stato maggiore Roger Weiss e dall'aiut suff Wullschleger, nonché dal corpo insegnante della SSPE.

Sfiniti, felici e increduli, gli allievi sono giunti all'arrivo. Le emozioni che hanno provato al traguardo dei 100 chilometri sono state travolgenti. «È formidabile che ce l'abbiate fatta tutti», così il Col SMG Albert ha elogiato gli aspiranti sottufficiali di professione. Il Comandante della scuola sottufficiali dell'esercito sa per esperienza che questo momento lascia un segno indelebile nella memoria degli allievi. E mostra con queste parole anche la sua fierezza: «Ognuno di voi ha dovuto affrontare il proprio picco di difficoltà e ha anche superato i limiti personali apparenti.» L'obiettivo della marcia è infatti proprio quello di toccare con mano i propri limiti personali e di superarli come squadra. Questo obiettivo è stato magistralmente raggiunto al traguardo.

«Benvenuti nel Club dei 100 della SSPE»

Una volta giunti al traguardo, i fieri aspiranti hanno ricevuto l'accoglienza e l'approvvigionamento da parte dell'Associazione dei Sergenti Maggiori, sezione di San Gallo. L'aiut suff Karl Hanimann, un vero e proprio militare di milizia, ha gestito assieme alla sua squadra l'intera organizzazione di questa giornata. Desideriamo porgere i nostri ringraziamenti per la fedeltà e il supporto dimostrato in tutti questi anni.

La marcia di 100 km è parte integrante dell'esercitazione finale, prima che gli aspiranti sottufficiali di professione vengano promossi a dicembre, a sottufficiali di professione con Diploma Federale. Per poter concludere questo percorso formativo, gli allievi e le allieve dovranno completare entro questo termine gli ultimi moduli, al fine di ottenere l'attestato federale di Formatore/Formatrice. Poi, finalmente, non ci saranno più ostacoli alla loro carriera di sottufficiali di professione dell'esercito svizzero. 


Ritornare alla pagina precedente Scuola per sottufficiali di professione dell'esercito