print preview

Contributo per la formazione anche per i sottufficiali

Berna, 22.04.2020 – Per accrescere ulteriormente l’attrattiva di una carriera in seno all’esercito, il contributo per la formazione in ambito civile sarà ora accordato anche ai sottufficiali oltre che agli ufficiali e ai sottufficiali superiori. Nella sua seduta del 22 aprile 2020 il Consiglio federale ha deciso di porre in vigore le rispettive modifiche nella legge e nell’ordinanza a decorrere dal 1° giugno 2020. Inoltre saranno ridefinite le formazioni in ambito civile per le quali è possibile usufruire del contributo per la formazione, per rispondere adeguatamente alle esigenze delle persone interessate.

Il contributo per la formazione per i sottufficiali si fonda su una modifica dell’articolo 29a della legge militare (LM), che ha avuto luogo nel quadro del messaggio sull’esercito 2019. Con la revisione, approvata dal Parlamento nella sessione autunnale 2019, il Consiglio federale intende accrescere ulteriormente l’attrattiva della carriera militare. Questa modifica della legge ha richiesto anche un corrispondente adeguamento dell’ordinanza sul contributo per la formazione per i quadri di milizia dell’esercito (OCFQE).

Nel quadro della revisione dell’OCFQE è stata eliminata anche l’esigenza di un diploma riconosciuto a livello federale o cantonale per quanto riguarda le formazioni in ambito civile. A causa di tale esigenza l’ottenimento del contributo per la formazione nella prassi è stato sinora notevolmente limitato. In molti casi non è stato possibile ottenere il contributo per la formazione nonostante sia stata assolta una formazione in ambito civile, poiché quest’ultima non portava al conseguimento di un diploma riconosciuto a livello federale o cantonale.

Informazioni aggiuntive

Indirizzo cui rivolgere domande

Personale dell'esercito:
0800 424 111

SOLO PER I RAPPRESENTANTI DEI MEDIA:
Carolina Bohren
Portavoce del DDPS
+41 58 467 00 24

Editeur