print preview Ritornare alla pagina precedente Comando Operazioni

Molto impegno e grande responsabilità

Durante il WEF il battaglione di stato maggiore della divisione territoriale 3 lavora prevalentemente dietro le quinte. Il suo ruolo per la divisione territoriale 3 è tuttavia essenziale per l’impiego della truppa e comporta una grande responsabilità.

22.01.2019 | CUMINAIVEL | ac/sb

Tenente colonnello SMG Marco Fell
Tenente colonnello SMG Marco Fell

Soldati avvolti nella neve, camion in transito su terreni accidentati e potenti elicotteri nel cielo. Tutto ciò richiede un'organizzazione minuziosa, una comunicazione fluida e una condotta chiara e strutturata. È qui che entra in gioco il battaglione di stato maggiore della divisione territoriale 3. «Prepariamo le basi per il pieno funzionamento dell'operazione», ha affermato il tenente colonnello SMG Marco Fell, comandante di battaglione, riassumendo il lavoro che la sua formazione presta quest’anno al WEF.

Nato ad Arosa, Fell è stato impiegato regolarmente per oltre quindici anni in varie funzioni in occasione del grande evento di Davos. Quest’anno, il suo lavoro e quello del suo battaglione avviene nelle retrovie, rimanendo tuttavia fondamentale per la riuscita dell’operazione. Sono essenzialmente due i compiti assegnati al battaglione durante il WEF 2019. Il primo è gestire il personale a disposizione del quartier generale, da cui è condotto l'intero impiego militare di competenza della divisione. Come spiega Fell, «dai soldati al controllo degli accessi al comando ai cuochi, sono tutti militari ben istruiti in grado di comprendere e svolgere i loro compiti.» Il secondo è assicurare la comunicazione con il comando operazioni, un compito talvolta stressante. «Qui non ci sono alternative: la comunicazione deve funzionare in ogni caso, anche se alla fine viene utilizzata solo in caso di emergenza. La direzione dell’impiego si basa su di essa.»

Nonostante la grande responsabilità, Fell è fiducioso sull’impiego del battaglione di stato maggiore della divisione territoriale 3. «Se ognuno svolge un buon lavoro, allora l'intera missione sarà un successo. E io ho completa fiducia nella truppa».