print preview

Ritornare alla pagina precedente Pagina iniziale


Successo trinazionale nella gestione d’esercizio TIC

Il 21 ottobre 2022 i Paesi DACH hanno terminato con successo l’esercitazione «Common Roof». Sull’arco di una settimana Germania, Austria e Svizzera si sono allenate nel mantenere operative le reti di comunicazione e nella collaborazione in materia di gestione d’esercizio dopo un terremoto. A metà della settimana gli alti ufficiali superiori responsabili dei tre Paesi hanno potuto constatare l’alto livello di competenze delle truppe impiegate.

31.10.2022 | Comunicazione Difesa, Andreas Müller

L’esercitazione Common Roof è una dimostrazione della buona collaborazione tra i partner DACH.
L’esercitazione Common Roof è una dimostrazione della buona collaborazione tra i partner DACH. ©VBS/DDPS, Andreas Müller

Nell’ottobre 2022 la Base d’aiuto alla condotta dell’Esercito svizzero si è cimentata nell’esercitazione «Common Roof» assieme alla Bundeswehr tedesca e al Bundesheer austriaco. Per due settimane i partecipanti si sono preparati allo scenario fittizio di un terremoto nella regione del Lago Bodanico; durante la settimana di esercitazione avevano il compito di impiegare sistemi ridondanti, mantenendoli operativi e riparando eventuali guasti nella rete. Benché si trattasse soltanto di uno scenario fittizio, l’esercitazione si è svolta in un contesto realistico. Il capo istruzione «Common Roof», Christian Peier, ha tracciato un bilancio positivo: «Nella maggior parte degli ambiti i nostri sistemi e processi hanno funzionato in modo ineccepibile, mentre in altri settori abbiamo potuto imparare molte cose nuove e migliorarci costantemente nel corso dell’esercitazione». Peier ha notato in particolare anche le sinergie nelle filosofie d’istruzione dei tre Paesi. E: «Anche stavolta il sistema di milizia della Svizzera si è dimostrato valido».

Nuovo sistema di «accompagnamento didattico»

Quest’anno l’Esercito svizzero ha impiegato per la prima volta un sistema di accompagnamento didattico. In questo modo i militari di milizia vengono accompagnati da due collaboratori della Base d’aiuto alla condotta durante la fase di familiarizzazione con i sistemi impiegati. Per i due accompagnatori didattici Andreas Kipfer e Kevin Burri le quattro settimane di collaborazione sono state molto fruttuose e istruttive. «Il vantaggio del nostro sistema di milizia è che tutti i militari impiegati hanno un background IT acquisito nella loro attività civile. Non abbiamo dovuto spiegare loro quasi nulla», ha dichiarato Kipfer. E Burri ha aggiunto: «Anche noi accompagnatori didattici abbiamo potuto imparare qualcosa dai militari di milizia. Uno di loro lavora per esempio per l’azienda che ha sviluppato uno dei nostri sistemi principali». I due sono lieti di aver potuto appagare il loro desiderio di collaborare più strettamente con la milizia, che è uno dei loro utenti più importanti, nonché di viverne in prima persona la quotidianità e comprenderne meglio le esigenze.

Sull’altro fronte del sistema di accompagnamento didattico ci sono i militari. Anche loro tracciano un bilancio positivo. Per esempio il soldato Roth, che durante l’esercitazione era impiegato come Service Desk Manager/Analista presso il Central Service Management and Control Operations Element, in breve CSE. Il CSE è un servizio di coordinamento al quale vengono segnalati gli avvenimenti di tutte e tre le nazioni. Il soldato Roth ritiene che l’esercitazione «Common Roof» sia una «buona cosa»: «In queste tre settimane ho imparato molte cose che mi tornano utili anche nella vita privata. Inoltre ho avuto modo di allacciare contatti con molte persone che lavorano nello stesso ambito».

Visita d’alto rango a «Common Roof 22»

Molti esponenti di diverse unità organizzative hanno colto l’opportunità di assistere in prima persona all’esercitazione trinazionale. In onore dei partecipanti sono giunti in visita anche personalità d’alto rango dall’Austria e dalla Germania. Il responsabile del progetto Comando Ciber, divisionario Vuitel, ha infatti accolto il maggiore generale tedesco dr. Michael Färber e il brigadiere austriaco Gerhard Weiner, assieme ai quali ha assolto un intenso programma e visitato i diversi settori dell’esercitazione in Svizzera. Al termine di un pomeriggio ricco di eventi i tre alti ufficiali superiori hanno tratto le loro conclusioni. «Sono impressionato da questa esercitazione e dai progressi che sono stati fatti dalla prima edizione del 2014. Ora si tratta di definire come sviluppare ulteriormente «Common Roof». L’attuale situazione mondiale mostra chiaramente che ciò che viene fatto qui è significativo e che dobbiamo incrementare la comprensione da parte della popolazione a riguardo», ha dichiarato il maggiore generale dr. Färber. Il brigadiere Weiner ha sottolineato in particolare l’elevato grado di professionalità dimostrata dai partecipanti durante l’esercitazione. «Si tratta di un progetto importante per progredire insieme». Il divisionario Vuitel ha invece sintetizzato l’esercitazione con le seguenti parole: «Insieme siamo più forti. Qui non ci limitiamo a parlare di interoperabilità, ma la pratichiamo».

Il 21 ottobre 2022 non ha segnato soltanto la conclusione dell’esercitazione «Common Roof 2022», bensì anche la fine del relativo mandato di responsabile generale della Svizzera. L’esercitazione avrà luogo anche l’anno prossimo, precisamente dal 2 al 20 ottobre 2023, stavolta sotto la direzione dell’Austria.


Ritornare alla pagina precedente Pagina iniziale