print preview Ritornare alla pagina precedente Pagina iniziale

Orientati agli obiettivi, agili e resistenti: gli specialisti di milizia dell'officina dei blindati

Il battaglione di blindati 13 dispone di molti specialisti della logistica che si occupano dei Leopard 87 e dei carri armati granatieri 2000. In caso di guasti, malfunzionamenti, danni o domande tecniche, la sezione di manutenzione con i suoi meccanici è sempre a disposizione. I soldati, che anche in ambito civile svolgono professioni simili, sono suddivisi tra i diversi componenti come per esempio il telaio, la parte elettrica o la torretta; ognuno è stato istruito in modo specifico nel proprio ambito.

26.06.2019 | PIO bat bl 13, uff spec Cosimo Lupi / Comca D

kommv_webbericht_1
Presa in consegna degli incarichi nell'officina.

Il sistema di milizia dell'Esercito svizzero garantisce una selezione mirata già in occasione del reclutamento. Non stupisce quindi che i soldati incorporati come meccanici di blindati svolgano in ambito civile professioni affini, per esempio meccanico d'automobili, di autocarri o di macchine agricole o ancora polimeccanico. Durante i corsi di ripetizione per loro non cambia solamente l'officina, ma anche i veicoli con cui lavorano: per esempio, invece di sostituire pneumatici sostituiscono cingoli.

Nel corso della scuola reclute, come tutti gli altri militari anche i meccanici di blindati seguono un'istruzione di base generale. In seguito vengono suddivisi tra meccanici di Leopard 87 e meccanici di carri armati granatieri, in modo tale da potersi specializzare in modo mirato su un tipo di veicolo. A seconda dei componenti assegnati, i futuri specialisti di milizia seguono poi ulteriori lezioni d'approfondimento. I meccanici delle torrette devono per esempio essere in grado di caricare e scaricare tutte le armi di un blindato. Le conoscenze nell'ambito delle armi sono estremamente importanti affinché i meccanici possano riparare i cannoni e le mitragliatrici in tutta sicurezza.

Gli specialisti dei telai devono superare un esame di guida per essere abilitati a svolgere degli spostamenti di prova. In conclusione tutte le conoscenze apprese vengono messe in atto nell'istruzione di reparto. L'obiettivo è quello di allestire un'officina completamente funzionante per potersi occupare di riparazioni e guasti come un unico team.

L'incarnazione dell'«inarrestabile 13»

Gli specialisti della cp log bl 13 devono adempiere un compito permanente: in ogni momento deve essere pronto all'impiego il maggior numero possibile di blindati, veicoli e apparecchi. A tale scopo i meccanici sono pronti a intervenire su chiamata 24 ore su 24, sette giorni su sette. La compagnia gestisce un'officina di battaglione ed è equipaggiata con attrezzi adatti a tutti i veicoli e gli apparecchi impiegati dal battaglione. Inoltre la cp log bl dispone di un gruppo di manutenzione mobile che può eseguire riparazioni direttamente sul terreno. Grazie agli specialisti di milizia negli ambiti dei veicoli, delle armi e degli apparecchi, gli incarichi vengono svolti rapidamente e in modo efficiente; in questo modo il battaglione è costantemente pronto all'impiego.

La cp log bl fornisce un contributo fondamentale all'adempimento del compito del bat bl 13. L'«inarrestabile 13», come viene anche chiamato il battaglione, ha adottato il motto «orientato agli obiettivi, agile e resistente». Anche i meccanici sono orientati agli obiettivi nello svolgere la loro professione, l'agilità è assicurata dal gruppo di manutenzione mobile mentre, con le loro riparazioni e la manutenzione, questi soldati consentono al battaglione di essere resistente.

badge-pz-bat-13