print preview Ritornare alla pagina precedente Pagina iniziale

Combattere contro il caldo

L'attuale ondata di caldo colpisce tutti. Anche l'esercito combatte contro le alte temperature con provvedimenti mirati e istruzioni. L'obiettivo è quello di proteggere i soldati. Tuttavia anche gli animali, le macchine e l'ambiente ne subiscono le conseguenze.

27.06.2019 | Comunicazione Difesa, Nicole Anliker

hitze1
Luogo ombreggiato, acqua e tenuta da sport per le prime sequenze d'istruzione alla scuola di salvataggio 75 a Wangen.

Il Servizio medico militare pubblica delle istruzioni sul comportamento da adottare in caso di calura. Sia per i quadri che per i soldati esistono delle pocket card con le relative informazioni. Grazie all'assunzione di molta acqua e ad altri comportamenti adeguati è possibile evitare i danni provocati dal caldo. Diversi mezzi di controllo come la cartolina dell'acqua o il cordoncino delle bibite permettono di verificare la quantità di liquidi assunti e rispettare i valori necessari.

Il comandante della scuola di salvataggio, colonnello SMG Roland Hämmerli, è consapevole della sua grande responsabilità, indipendentemente dalle condizioni. In questi giorni ritiene importante che i quadri mettano in atto con coerenza i provvedimenti per prevenire i danni causati dal caldo: per esempio le sequenze d'istruzione che non richiedono imperativamente la tuta mimetica vengono svolte in tenuta da sport. Le lezioni teoriche e l'istruzione sanitaria vengono quindi svolte indossando pantaloncini corti e t-shirt. Nel quadro dei saluti di benvenuto dei comandanti di scuola il colonnello SMG Reto Albert, comandante della scuola dei blindati 21, sensibilizza ulteriormente le reclute tematizzando la loro responsabilità individuale.

Evitare danni

Il colonnello SMG Antonio Spadafora, comandante del Centro di competenza servizio veterinario e animali dell'esercito, spiega che anche gli animali sono ora esposti al grande caldo: «Attualmente lasciamo i cavalli al pascolo solo di notte mentre di giorno li teniamo nelle stalle. Grazie alla struttura degli edifici, le stalle e i box per i cani mantengono una temperatura piacevole. Le sequenze d'istruzione con animali vengono di principio spostate al mattino e nel bosco». Proprio come accade con le persone, anche per gli animali si presta attenzione a un sufficiente apporto d'acqua nonché alle possibilità di rinfrescarsi.

L'ufficio Spostamenti di blindati, d'intesa con gli esperti di danni della SG-DDPS, emana delle restrizioni per gli spostamenti di blindati su strade pubbliche. A partire da 30 gradi gli spostamenti devono essere ridotti al minimo e svolti durante la notte. A seguito del periodo secco, nei prossimi giorni le Forze aeree incrementeranno la prontezza all'impiego per poter intervenire rapidamente in caso di necessità. Con numerosi provvedimenti l'esercito combatte quindi con successo su numerosi fronti contro le conseguenze dell'attuale ondata di caldo.

hitze2
Anche sul Monte Ceneri, alla scuola circolazione e trasporto 47, ci si adatta alle condizioni meteorologiche attuali.