Ritornare alla pagina precedente Pagina iniziale

Bischofberger gioca la carta vincente

L'atleta svizzero di ski cross Marc Bischofberger ha assicurato alla delegazione svizzera a Pyeongchang un'altra medaglia d'argento. Il 27enne soldato sport è stato battuto soltanto in finale dal canadese Brady Leman, ottenendo il risultato migliore del forte quartetto svizzero.

21.02.2018 | ats/Comca D

Marc Bischofberger
L'atleta svizzero di ski cross Marc Bischofberger ha assicurato alla delegazione svizzera un'altra medaglia d'argento. (Foto: KEYSTONE/SPUTNIK/Ramil Sitdikov)

Bischofberger ha coronato con la medaglia d'argento l'eccellente prestazione della squadra che si era recata in Corea con grandi ambizioni. Lo sportivo di punta impiegato come militare a contratto temporaneo Armin Niederer, che in semifinale è stato battuto dallo stesso Bischofberger, ha conquistato il 5° posto dopo aver vinto la finalina. Gli sportivi di punta impiegati come militari a contratto temporaneo Alex Fiva e Jonas Lenherr sono usciti nei quarti di finale e nel loro percorso hanno anch'essi dovuto competere contro un compagno di squadra.

Diversi diplomi olimpici

Il team svizzero ha in serbo diversi piazzamenti per un diploma: sportivo di punta impiegato come militare a contratto temporaneo Armin Niederer (5° posto, skicross), il soldato sport Pat Burgener (5° posto, snowboard, halfpipe), lo sportivo di punta impiegato come militare a contratto temporaneo Benjamin Weger (6° posto, biathlon, inseguimento 12,5 km), il soldato sport Lena Häcki (8° posto, biathlon, inseguimento 10 km). In precedenza la guardia di confine Irène Cadurisch (8° posto, biathlon, sprint) e il soldato sport Dario Cologna (6° posto, sci di fondo, skiathlon) avevano ottenuto piazzamenti per il diploma.