Ritornare alla pagina precedente Pagina iniziale

Argento per la coppia svizzera di curling

La coppia svizzera di curling formata dal soldato sport Martin Rios e da Jenny Perret ha lottato fino a raggiungere la finale dove è stata battuta soltanto dal Canada. Questo exploit ha significato la prima medaglia per la Svizzera.

14.02.2018 | Comunicazione difesa / ats

Pyeongchang Olympics Curling
Nel doppio misto di curling, la coppia svizzera formata dal soldato sport Martin Rios e da Jenny Perret ha conquistato la medaglia d'argento. Foto key

Nella quarta giornata dei Giochi olimpici di PyeongChang, il soldato sport Martin Rios ha vinto con la sua partner Jenny Perret la prima medaglia per il team svizzero. Nel doppio misto di curling la coppia ha conquistato la medaglia d'argento. Per quasi una settimana il team campione del mondo nel 2017 si è dovuto imporre ripetutamente nelle qualificazioni alle Olimpiadi. Nonostante alcuni alti e bassi nelle prestazioni, la coppia ha lottato fino a raggiungere la finale dove alla fine ha perso contro il Canada. Dopo il sesto di otto end, il team svizzero si è arreso deluso sul punteggio di 3 a 10. Durante l'inverno il 36enne Rios, originario di Glarona, si è preparato a questo grande evento sportivo dell'anno e nel frattempo è stato ed è impiegato come allenatore del giovane team di curling di Zugo nella SR per sportivi di punta 3/17. A Rios non rimane molto tempo a disposizione per riposarsi poiché già questa settimana tornerà da PyeongChang. Dal 26 febbraio inizia la preparazione per i CM juniores nella località scozzese di Aberdeen dove potrà trasmettere alle nuove leve del curling il suo bagaglio di esperienze acquisite in Corea.

Diversi diplomi olimpici 

Il team svizzero ha in serbo diversi piazzamenti per un diploma: il soldato sport Pat Burgener (5° posto, snowboard, halfpipe), lo sportivo di punta impiegato come militare a contratto temporaneo Benjamin Weger (6° posto, biathlon, inseguimento 12,5 km), il soldato sport Lena Häcki (8° posto, biathlon, inseguimento 10 km). In precedenza la guardia di confine Irène Cadurisch (8° posto, biathlon, sprint) e il soldato sport Dario Cologna (6° posto, sci di fondo, skiathlon) avevano ottenuto piazzamenti per il diploma.