Ritornare alla pagina precedente Pagina iniziale

Was wir tun, dass tun wir richtig

Dall’assunzione del comando del battaglione genio 9 da parte del tenente colonnello SMG Peter Zoro lo scorso mese di luglio il motto “Quello che facciamo, lo facciamo bene!” guida i militi di questa formazione nel loro lavoro. Non fa eccezione il corso di ripetizione di quest’anno che vedrà occupate le compagnie su diversi fronti dall’8 gennaio al 2 febbraio.

18.01.2018 | magg Damiano Gianella

Was wir tun, dass tun wir richtig 0

Il corso di ripetizione 2018, iniziato all’8 gennaio, rispetto a quelli del recente passato, non vedrà ingaggiato il battaglione nella sua interezza; solo la compagnia di Stato maggiore e la compagnia zappatori 9/2 svolgeranno il classico servizio nel settore di San Gallo. Le compagnie zappatori 9/1 e 9/3 saranno invece distaccate e impiegate a favore delle autorità civili del Canton Grigioni per le prestazioni del genio necessarie al buono svolgimento del World Economic Forum di Davos e delle competizioni per la coppa del mondo di sci a Lenzerheiede.

 

I quadri dello Stato maggiore di battaglione e delle compagnie di Stato maggiore e 9/2 hanno cominciato il loro servizio lunedì 8 gennaio nelle zone del Toggenburgo. In modo centralizzato si sono focalizzati due temi in particolare:. l’istruzione al combattimento e l’ottimizzazione del rapporto del capo sezione.  Sono inoltre state svolte le teorie concernenti l’istruzione (sicurezza integrale, introduzione al nuovo regolamento per i battaglioni genio e pontonieri, aggiornamento nella formazione concernente il ponte d’appoggio 46 m). Infine, il divisionario Lucas Caduff, comandante della divisione territoriale 3, ha effettuato la sua visita di corpo durante la quale ha illustrato la nuova struttura dell’Esercito, entrata in vigore all’1 gennaio 2018, a seguito dell’ulteriore sviluppo dell’Esercito.

 

Il 15 gennaio 2018, con la presa dello stendardo nella cittadina di Wil (SG), si è ufficialmente dato avvio al corso di ripetizione. Alla cerimonia erano presenti il divisionario Caduff, unitamente a diverse autorità civili e militari, fra cui il Presidente del Consiglio di Stato del Canton San Gallo, signor Fredy Fässler, e il Vice Sindaco di Wil, signor Daniel Meili.