Ritornare alla pagina precedente Pagina iniziale

Il celluare: o «Come non tradirsi?»

I nostri cellulari inviano, di regola senza saperlo, una miriade di informazioni rilevanti a terzi. Inoltre aumentiamo tramite i social media e altri servizi la nostra impronta digitale: prestate dunque massima attenzione quando usate i vostri cellulari!

16.01.2018 | mka

Smartphone


Da un punto di vista cyber i nostri cellulari sono come dei fari, brillando vividamente nella rete. Un fatto ben conosciuto per lo specialista, ma di regola l'utente ne è ignaro, il nostro cellulare invia costantemente dati, a meno che non sia spento o in fly-mode. Peraltro, dal punto di vista cyber, non cambia molto se ci muoviamo in una rete 4G performante, in un’area servita da un WLAN oppure abbiamo i servizi NFC o Bluetooth attivi. A tutto questo si aggiungono tutti gli apprezzati servizi dei social media e l’uso alla leggera della connessione a internet. In ultima analisi concediamo quindi sempre dati che possono con la necessaria (e spesso onerosa) raccolta, somma e analisi fornire informazioni sul quadro generale. E una volta conosciuto il dispositivo di sicurezza diventa anche più facile aggirarlo.

 

Nel cyberspazio non è possibile ridurre i rischi a zero: il nostro mondo è ormai già troppo interconnesso. Tuttavia un approccio ponderato con il proprio cellulare può in molti modi contribuire ad aumentare la sicurezza durante l'impiego. Tenga quindi presente le seguenti regole:

 

  • Mai collegare apparecchi USB sconosciuti o privati a sistemi dell'esercito o dell'amministrazione.
  • WLAN, Bluetooth, GPS, NFC sono disattivati a meno che non siano coscientemente necessari.
  • Cellulari, orologi e notebooks sono potenzialmente delle cimici. Prima di conversazioni confidenziali o segrete riponete altrove questi apparecchi.

 

Poiché nella quotidianità privata utilizziamo senza particolari pensieri il nostro cellulare siamo anche più imprudenti durante il servizio. Valgono quindi anche i seguenti punti:

 

  • Considerate sempre pubbliche le dichiarazioni nei social media.
  • Non aprite messaggi/allegati/link di provenienza inattesa. In caso di dubbio contattate il mittente telefonicamente.

 

Il pieghevole sulle 7 regole circa la cyber Security è ottenibile per via di servizio presso il BBL con il numero 38.010dfi, oppure sul sito www.cyberdefence.ch in una versione online oppure sulla piattaforma di apprendimento online dell’esercito.

  • Pocketcard
    Sicurezza e libertà – anche nel cyberspazio!
    15.01.2018 | PDF, 2 Pagine, 582 KB