Ritornare alla pagina precedente Messaggi / Rapporti

La migliore pubblicità per l'esercito di milizia svizzero

La seconda conferenza tri-nazionale sulla cooperazione civile-militare appartiene già al passato. Dopo tre intense e proficue giornate di conferenze, il noto evento si è concluso presso la caserma di Kloten. La terza edizione è già stata agendata.

10.10.2018 | Div ter 4

image00003

 

Al terzo e ultimo giorno della conferenza tri-nazionale sulla cooperazione civile-militare, vi erano le visite guidate attraverso le infrastrutture critiche dell'area zurighese. Gli impressionati partecipanti hanno potuto farsi un'idea sulle attività di sicurezza aerea di Skyguide e sulla centrale operativa delle Forze aeree di Dübendorf, sulla polizia aeroportuale e sulle operazioni, così come sui dispositivi di protezione e salvataggio dell'aeroporto di Zurigo. Questi servizi sono essenziali non solo per il funzionamento dell'aeroporto di Zurigo, ma anche per l'intero traffico aereo sulla Svizzera. Lo spazio aereo svizzero è considerato uno dei più complessi d'Europa.

Quasi simbolicamente, la seconda conferenza tri-nazionale sulla cooperazione civile-militare si è conclusa all'aeroporto di Zurigo, una delle infrastrutture critiche trattate nei workshop, rispettivamente presso la vicina caserma di Kloten. Nel suo discorso di commiato, il Generale di divisione Robert Prader, vicecomandante delle Forze aeree dell'esercito austriaco, ha sottolineato il valore della conferenza in termini di mantenimento dei contatti e sviluppo congiunto di soluzioni. Ha descritto l'organizzazione perfetta, l'entusiasmante e variegato programma e la dimostrazione del battaglione di salvataggio 4 come "la migliore pubblicità per l'esercito di milizia svizzero".

Il divisionario Willy Brülisauer, comandante della divisione territoriale 4 e organizzatore della conferenza, ha tratto un bilancio molto positivo e ha ringraziato il suo predecessore, il divisionario Hans-Peter Kellerhals, per avere dato avvio a questa conferenza in Svizzera. La prossima edizione avrà luogo tra due anni in Austria, con un approfondimento sul tema della "Vulnerabilità delle infrastrutture sotterranee".